QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Frana a Sant’Antonio: nuovo sopralluogo. Martinotta: “I tecnici stanno mappando il territorio”

mercoledì, 27 gennaio 2016

Corteno Golgi – “I tempi per il ritorno alla normalità potrebbero essere molto lunghi, stiamo comunque studiando delle soluzioni“. Con queste parole Martino Martinotta, sindaco di Corteno Golgi (Brescia), ha commentato l’emergenza nella frazione di Sant’Antonio, nuovamente isolata da lunedì sera.

Frana Corteno 0

Nella tarda mattinata si è svolto un sopralluogo sulla strada comunale per la frazione Sant’Antonio da parte del sindaco Martino Martinotta con accanto i tecnici comunali, quelli della Regione Lombardia, quindi geologi e tecnici della Comunità Montana Valle Camonica. Presente al sopralluogo il consigliere regionale Fabio Fanetti, che ha già presentato un’istanza al Pirellone per un risolvere l’emergenza del Comune di Corteno Golgi.

La piccola frazione del paese camuno è isolata e restano nelle loro abitazioni i sette residenti che già nei giorni scorsi, dopo una prima frana, si erano rifiutati di lasciare le loro case. Il primo cittadino si è impegnato a trovare una soluzione per i sette residenti: “Chiederò a ognuno di loro se sono disponibili a trasferirsi”.

La soluzione per la zona della frana è lontana: i tecnici della Regione e i geologi inizieranno una mappatura del territorio e della zona frana, poi sarà stilato il progetto. Quale? “Tra le ipotesi – conclude il sindaco Martinotta – c’è anche quella di realizzare nella zona frana una galleria artificiale, il problema sarà trovare le risorse necessarie”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136