QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Corteno Golgi ricorda Pietro Chiodi, scrittore e partigiano. Un convegno e la mostra “Sentieri di Parole”

martedì, 5 maggio 2015

Corteno Golgi  (Da. Pap.) – Il paese  camuno rende omaggio a Pietro Chiodi, nel centenario della nascita. Filosofo, scrittore, professore, docente e partigiano, Pietro Chiodi è nato a Corteno (Brescia) il 2 luglio 1915. Il Comune di Córteno Golgi ha definito il programma della commemorazione per il centenario della sua nascita, che si svolgeranno il prossimo 23 e 24 maggio e a lui sarà intitolata la biblioteca civica. La mostra “Sentieri di Parole” a Córteno Golgi sarà aperta dal 16 maggio fino al 14 giugno e sarà anche disponibile per visite guidate e su prenotazione.

Allestita con materiali prodotti da studenti dell’IIS Meneghini di Édolo e dagli allievi delle scuole Primaria e Secondaria del Primo grado di Corteno Golgi, l’esposizione si trova presso i locali dell’ex mensa del plesso cortenese in via Antonio Schivardi (sopra l’ex sede comunale). L’obiettivo delle iniziative è quello di far conoscere l’importante figura di studioso, che ha sempre conservato uno stretto legame con la terra natale.

Figlio di  Annibale e Maria Romelli, Pietro frequentò le scuole elementari al paese natio e le medie inferiori e superiori a Sondrio sotto la guida del prof. Credaro, che lo avviò allo studio della filosofia. Dopo aver conseguito nel 1934 l’abilitazione magistrale si trasferì a Torino, dove si laureò nel 1939 in pedagogia sotto la guida di Nicola Abbagnano.

Sempre in quell’anno ottenne la cattedra di storia e filosofia del Liceo classico di Alba, dove insegnò per 18 anni. Qui entrò in contatto col professore di lettere Leonardo Cocito, di cui divenne intimo amico, ed ebbe tra i suoi allievi lo scrittore Beppe Fenoglio. Questi ricorderà più volte nei suoi scritti i due insegnanti, con i loro nomi o con pseudonimi; Chiodi diventerà così, nel romanzo Il partigiano Johnny, il personaggio di Monti .

Il programma 

Sabato 23 maggio – alle 16 presso la sala consiliare – si terrà il convegno su “La figura di Pietro Chiodi”. Dopo il saluto delle autorità, e la presentazione da parte della signora Aida Ribero. Quindi gli interventi di Mimmo Franzinelli, storico e scrittore su “Banditi” tra rivisitazione e storia, seguirà l’intervento di Cesare Pianciola su “Chiodi insegnante”.

Inoltre Giuseppe Cambiano parlerà su “Chiodi Filosofo” e Pino Marchetti “Andane aprirsi la via: più di un ventennio per rimediare al ventennio, nel pensiero critico e nell’azione di Pietro Chiodi”. Domenica 24 maggio alle 10.30 ci sarà il concerto del gruppo musicale di Corteno Golgi-Malonno, quindi l’intitolazione della Biblioteca civica a Pietro Chiodi e l’inaugurazione della targa sulla casa natale. Quindi sarà aperta la mostra.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136