QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Corteno Golgi, giovedì 14 riapre la strada per la frazione Sant’Antonio. Martinotta: “Grande lavoro e tempi rispettati”

martedì, 12 luglio 2016

Corteno Golgi – Tutto è pronto per la riapertura della strada comunale per la frazione Sant’Antonio a Corteno Golgi (Brescia). Il sindaco Martino Martinotta revocherà a breve l’ordinanza di chiusura della strada, interrotta dal gennaio scorso. Infatti, dopo il sopralluogo di venerdì scorso e i collaudi dei tecnici il sindaco ha deciso di aprire la strada – a senso alternato con impianto semaforico – da giovedì 14 luglio alle 10.

martino martinotta

Con un nuovo provvedimento saranno definiti i tempi (ogni 20 minuti) del senso unico alternato tra le vetture che salgono verso Sant’Antonio e quelle che scendono. “E’ un provvedimento – spiega il sindaco Martino Martinotta – che si rende necessario perché il passaggio delle auto nella zona della frana è possibile con una sola auto”. Il sistema è semplice: con la cadenza di ogni 20′ minuti scatterà il verde in salita, venti minuti ci sarà il via libera per chi scende dalla frazione Sant’Antonio.

Il primo cittadino Martino Martinotta è soddisfatto del lavori svolti e dei tempi che sono stati rispettati. “Quando c’è la volontà e la collaborazione di tutti gli enti, in questo caso di Regione Lombardia che ci ha dato una grossa mano i risultati si vedono”, commenta il sindaco di Corteno Golgi. La Regione Lombardia – attraverso l’intervento del consigliere Fabio Fanetti – ha stanziato la quota più importanti delle risorse necessarie al ripristino della viabilità in via Sant’Antonio e alla messa in sicurezza della zona interessata dalla frana.

E’ stato infatti realizzato un doppio ponte sul torrente Sant’Antonio, al fine di aggirare la frana caduta sulla strada, quindi è stata posata una passerella metallica di 27 metri, larga 3,60, che è stata montata in loco, e ora è sono state posate le parti in legno per il passaggio di auto e pedoni. Infine sul costone roccioso  sono state messe delle reti metalliche di protezione.

Corteno - reti paramassi 1

Riguardo ai tempi di apertura il sindaco Martinotta ha ringraziato tecnici, imprese per il lavoro svolto in tempi rapidi, che permette di rispettare il cronoprogramma. “Se non ci fosse stato il maltempo di maggio e inizio giugno – conclude il primo cittadino  di Corteno – avremmo potuto riaprire almeno una settimana prima”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136