QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Corteno Golgi: evacuata la frazione Sant’Antonio, i sette residenti accolti in alloggi comunali

mercoledì, 3 febbraio 2016

Corteno Golgi  - Evacuata la frazione di Corteno Golgi (Brescia): poco dopo le 9 sono suonate le campane a Sant’Antonio e ad attendere i sette residenti sul sagrato della chiesa c’erano il parroco, don Alessandro Nana, il sindaco Martino Martinotta, i vigili del fuoco del distaccamento di Edolo e i volontari della Protezione Civile di Corteno Golgi.Sant'Antonio 1

I sette residenti si sono ritrovati in chiesa e le parole di don Alessandro sono state toccanti, hanno colpito il cuore dei sette persone (quattro anziani, un cinquantenne e due trentenni) che – a loro malincuore – hanno lasciato la loro abitazione per scendere a valle. Poi il sindaco Martinotta ha illustrato la situazione e l’accoglienza in due appartamenti di proprietà del Comune.

Sant'Antonio

Dopo i recenti incontri con i residenti di Sant’Antonio, Martino Martinotta, sindaco di Corteno Golgi, era fiducioso. “Saranno tolti dall’isolamento”.

L’invito ai sette residenti della frazione Sant’Antonio di lasciare la proprie abitazioni e quindi uscire dall’isolamento, è stato raccolto e oggi – dalle 9 alle 10.30, con gran lavoro per i vigili del fuoco di Edolo e e Protezione civile – la frazione è stata evacuata.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136