QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Corteno Golgi: avanzano i lavori nella zona frana di via Sant’Antonio. Martinotta: “Tempi stretti per riaprire la strada”

martedì, 14 giugno 2016

Corteo Golgi – I lavori per il ripristino della viabilità sulla strada comunale per Sant’Antonio, frazione di Corteno Golgi (Brescia) proseguono. Negli ultimi giorni le imprese sono state frenate dal maltempo, ma i tecnici confidano di ultimare i lavori entro il 3 luglio, quando si terrà la “Maratona del cielo” e di fatto aprirà la strada ai turisti e alle famiglie che dal gennaio scorso sono sfollati dalla frazione del paese camuno. “Il maltempo delle ultime settimane – afferma Martino Martinotta, sindaco di Corteno Golgi – non ha certo favorito la realizzazione dell’opera, c’è però il tempo per ultimare l’opera entro i primi di luglio”.

Le prossime settimane saranno decisive e fino a luglio – quando sarà riaperta la strada –  rimane in vigore l’ordinanza del 26 gennaio 2016, firmata dal sindaco Martino Martinotta che vieta qualsiasi passaggio dalla zona dove si è verificata la frana. La strada è chiusa  e il tam tam degli ultimi giorni tra appassionati di montagna e residente sulla possibile riapertura in anticipo della strada – anche solo per il passaggio a piedi – è stata smentita dai fatti.

Tra l’altro la strada è sbarrata con tanto di rete metallica, per consentire i lavori di costruzione della bretella sul torrente, che aggirerà la frana portandosi sul lato opposto della valletta.

I lavori stanno proseguendo: sono già state realizzate le due teste di ponte, una completata e l’altra in costruzione, dove sarà poi collocato il ponte Bailey  che consentirà l’attraversamento del torrente. Inoltre sarà ridefinita la sede stradale per circa centocinquanta metri. Infine – prima dell’apertura – ci sarà il collaudo dei tecnici. “Sono ottimista – conclude il sindaco Martinotta – e contiamo di riaprire la strada per i primi di luglio. L’unica incognita è rappresentata dal tempo, che può frenare l’attività delle imprese”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136