QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Convocata l’Assemblea dell’Unione dei Comuni della Valsaviore: approvazione di piani e bilancio, interrogazioni di Damiolini e Moreschi

sabato, 2 aprile 2016

Berzo Demo – La riunione dell’assemblea dell’Unione avrà luogo presso la sala conferenze dell’Unione dei Comuni della Valsaviore - Casa della Cultura in Via San Zenone a Berzo Demo venerdì 8 aprile 2016 alle ore 18.damiolini tiberti

Convocati i consiglieri: Tonsi Matteo, Milesi Aurelia, Citroni Silvio Marcello, Bressanelli Giampiero, Bernardi Giovan Battista, Mottinelli Pier Luigi, Tiberti Cristian, Gozzi Giovanni Pierino, Maffessoli Giuseppe, Odelli Agostina Angela, Moreschi Vittorio Giovanni, Ramponi Battista, Pasinetti Serena, Sisti Germano, Damiolini Severino (nella foto, a sinistra).

ORDINE DEL GIORNO
1. LETTURA ED APPROVAZIONE DEI VERBALI DELLE DELIBERAZIONI N. 1, 2 E 3 ADOTTATE DALL’ASSAMBLEA DELL’UNIONE NELLA SEDUTA DEL 29/01/2016
2. D.LGS. 12 APRILE 2006, N. 163, ART. 128 E D.M. 24 OTTOBRE 2014. APPROVAZIONE DEFINITIVA DEGLI SCHEMI DEL PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI 2016/2018 E DELL’ ELENCO ANNUALE 2016.
3. APPROVAZIONE DEL PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI AI SENSI DELL’ARTICOLO 58 DEL D.L. N.112/2008, CONVERTITO CON LEGGE N.133/2008.
4. ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2016/2018 E DEL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE.
5. APPROVAZIONE DEL NUOVO REGOLAMENTO PER L’ ISTITUZIONE DELLA COMMISSIONE PER IL PAESAGGIO DELL’UNIONE DEI COMUNI DELLA VALSAVIORE AI SENSI DELL’ART. 81 DELLA LEGGE REGIONALE 11 MARZO 2005 N. 12.
6. INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE DAMIOLINI SEVERINO SUL REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PAESAGGIO APPROVATO DALL’UNIONE
7. ESAME DELLA MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE MORESCHI VITTORIO SULLA NOMINA DI UNA SPECIFICA “COMMISSIONE PER L’UNIONE”

L’INTERROGAZIONE PRESENTATA DA SEVERINO DAMIOLINI
“Al Presidente dell’Unione dei Comuni della Valsaviore,
lo scrivente, premesso che

con delibera n. 28 del 20.11.2015 l Assemblea dell’Unione dei Comuni della Valsaviore ha approvato il nuovo testo del Regolamento per l’istituzione e la disciplina della Commissione per il Paesaggio dell’Unione dei Comuni della Valsaviore istituita ai sensi dell’art. 81 della Legge Regionale 11 marzo 2005, n. 12, quale organo tecnico-consultivo che esprime pareri obbligatori, non vincolanti, in merito al rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche di competenza dei Comuni di Cedegolo, Berzo Demo, Cevo, Saviore dell’Adamello e Sellero;

l’articolo 6 comma 3 del regolamento per il funzionamento della commissione del paesaggio dispone che “I componenti della Commissione non possono svolgere funzioni o incarichi inerenti le attività edilizie e/o urbanistiche all’interno dei Comuni membri dell’Unione.”

l’articolo 12 comma 1 del regolamento per il funzionamento della commissione del paesaggio dispone che “Per i componenti della Commissione non sono previsti gettoni di presenza o indennità.”

con deliberazione n° 79 del 30/12/2015 la giunta dell’unione nominava membri della Commissione per il Paesaggio dell’Unione dei Comuni della Valsaviore i seguenti tecnici: Ing. Martinelli Demis, Geom. Vescovi Simonetta, Ing. Salvetti Marcella;

nel febbraio 2016 il comune di Sellero conferiva al Geom. Vescovi Simonetta un incarico professionale per le prestazioni relative alla stesura di Tipi mappali per frazionamenti ed inserimento nuovi fabbricati, comprensivi di accatastamento
dei fabbricati al catasto urbano e variazione catastale relativi agli immobili posti nella frazione Novelle denominati “Paschere”, per un totale di euro 4.350,00 escluso cassa nazionale ed IVA;

il Geom. Vescovi Simonetta è stato Consigliere Comunale, con delega all’Urbanistica, del Comune di Cedegolo dal 2004 al 2014, nella stessa compagine che attualmente guida il comune;

più volte in passato lo scrivente ha evidenziato che l’a damento di incarichi professionali in maniera arbitraria (a prescindere dalla legittimità formale o meno degli stessi) da parte dell’Unione o di alcune amministrazioni ad essa appartenenti, pone non pochi dubbi in merito all’e ettiva adozione di principi di trasparenza e imparzialità da parte delle amministrazioni conferenti;

l’andamento di incarichi professionale da parte di una delle amministrazioni dell’Unione, ad un soggetto facente parte di un organismo chiamato ad esprimere pareri obbligatori in merito al rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche di competenza dei Comuni di Cedegolo, Berzo Demo, Cevo, Saviore dell’Adamello e Sellero, venendo meno la terzietà nel rapporto con gli enti, potrebbe sollevare dubbi in merito all’imparzialità che si impone ai commissari;

l’andamento di un incarico professionale retribuito, potrebbe essere visto anche come una forma surrettizia compenso sollevando ulteriori dubbi anche in merito alla gratuità del ruolo di commissario,

chiede di sapere

- se il Presidente e la giunta fossero a conoscenza della situazione esposta;

- quale sia la posizione del Presidente e della Giunta in merito alla situazione esposta;

LA MOZIONE PRESENTATA DA VITTORIO MORESCHI
Proposta di nomina di una specifica “ Commissione per l’Unione”

Premesso:
- che dalla nascita dell’Unione dei Comuni della Valsaviore ad oggi, non è mai stata affrontata pubblicamente ed in modo costruttivo l’ipotesi di fusione tra due o più Comuni tra quelli costituenti l’Unione stessa;

- che nel corso di questa legislatura, ad oggi non è stato affrontato l’argomento in seno all’ Assemblea dell’Unione;

- che nonostante gli innegabili vantaggi finanziari apportati dall’attuale status di Unione di Comuni, persistono criticità in quanto a destinazione razionale e non campanilistica del denaro pubblico in opere e servizi, nonché alla gestione del personale;

- che i prossimi tre anni di legislatura potrebbero costituire un lasso di tempo sufficiente per permettere ad una  “Commissione per l’Unione” di dedicarsi allo studio di un progetto concreto di fusione tra Comuni nonché alla successiva divulgazione dello stesso tra i cittadini dei Comuni eventualmente favorevoli, prima di un necessario Referendum conclusivo;

DELIBERA
- di istituire una specifica “Commissione per l’Unione” ;

- di impegnare fin da ora la Giunta al fine di valutare l’effettiva fattibilità di un progetto di Comune Unico, o la fusione tra loro di due o più Comuni dell’Unione, esprimendo in modo trasparente e chiaro attraverso le dichiarazioni dei suoi componenti, quali siano le rispettive attuali posizioni e quali eventuali soluzioni gli stessi Sindaci propongono.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136