QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Bando della Comunità Montana Valle Camonica per il recupero dei muretti a secco. Scadenza: 9 dicembre

lunedì, 24 novembre 2014

Ceto – I muretti a secco, caratteristici da sempre del panorama della Valle Camonica, dopo oltre un decennio di piccoli e grandi investimenti per ricostruire e sistemare i terrazzamenti che si incontrano tra i prati e i pascoli della Valle, sono stati eseguiti per ora sul territorio del Parco dell’Adamello con lo stesso Parco a finanziare gli interventi nel proprio territorio, Ora grazie alla “ReteNatura” è possibile estendere i benefici anche alle altre aree protette camune. Il bando “Recupero dei muri in pietrame a secco” sarà infatti accessibile anche dai proprietari o conduttori di fondi rurali del parco del lago Moro e Monticolo, del Barberino, della riserva incisioni rupestri di Ceto, Cimbergo, Paspardo e dalla riserva Valli di Sant’Antonio di Corteno.

Il Parco mette a disposizione un contributo pari a 40 euro al metro quadro per la costrcomunità montana vallecamonica>uzione o ricostruzione di muri di altezza non superiore ai due metri ovviamente esterni ai centri abitati.

Le domande vanno presentate in Comunità montana a Breno fino al 9 dicembre, dopo di che sarà stilata la graduatoria e saranno finanziati una cinquantina di progetti. Per info: 0364-324011


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136