QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cima Lagoscuro e Ponte di Legno: gli appuntamenti del 54° Pellegrinaggio sull’Adamello

mercoledì, 26 luglio 2017

Ponte di Legno – Dal 27 al 30 luglio 2017 tornerà di scena sulle montagne dell’Adamello, e più precisamente a Cima Lagoscuro, l’incontro delle colonne di alpini per perpetrare quel segno di devozione rappresentato dal Pellegrinaggio Nazionale dell’Adamello. Quest’anno la manifestazione sarà organizzata in primis dalla Sezione della Vallecamonica, coadiuvata dalla Sezione Alpini di Trento, e vede l’intitolazione a Giorgio Gaioni. adInsegnante e amante della montagna, scomparso ad Angolo terme il 14 agosto del 1998, Gaioni fu tra coloro che nel 1963 diedero avvio al Pellegrinaggio in Adamello, proprio per onorare i luoghi ove si combatterono le epiche battaglie della cosidetta “Guerra Bianca”.

Le 4 colonne provenienti dal versante trentino e le tre dal versante camuno si ritroveranno sabato 29 luglio a Cima Lagoscuro, dove alle ore 11 il Cardinale Re celebrerà la S. Messa in quota.

Alle ore 16 al Passo del Tonale una breve sfilata accompagnerà gli onori ai caduti presso il Sacrario, mentre alle ore 21 la fanfara Alpina terrà il consueto concerto nelle strade di Ponte di Legno.

Domenica 30 luglio ci sarà la cerimonia conclusiva a Pontedilegno, nel centenario del Bombardamento, con la sfilata lungo le vie del paese che partirà alle ore 9.30, per concludersi presso l’area Campetto Cida dove verrà celebrata la Santa Messa.

Inutile dire che la manifestazione richiama da molti anni oramai Alpini da ogni dove, e che saranno presenti, oltre ovviamente alle Sezioni della Vallecamonica e di Trento, anche diversi componenti il Consiglio Direttivo Nazionale con il Labaro Nazionale, sul quale sono appuntate 215 medaglie delle quali 208 d’Oro al Valor Militare (16 a reparti e 192 individuali), 4 al Valor Civile, 1 al Merito Civile, 1 medaglia d’Oro C.R.I. (2004) e 1 di pubblica benemerenza di 1ª classe del Dipartimento di Protezione civile, per l’aiuto in occasione del terremoto del 6 aprile 2009 in Abruzzo.

Presenti come sempre anche le delegazioni di diversi Paesi che parteciparono alla Guerra, ovvero quelle di USA, Polonia, Romania, Germania, Inghilterra e Francia.




© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136