QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ciclismo giovanile: in Valle Camonica si assegnano i titoli tricolori

sabato, 6 luglio 2013

Darfo  Boario –  Grande appuntamento per le due ruote. Oggi e domani a Darfo Boario si svolge la rassegna tricolore per le categorie allievi ed esordienti. In palio sei maglie tricolori. Si parte oggi con le gare femminili  e domani quelle maschili. In gara nella due giorni camuna circa 700 atleti tra i 14 e il 16 anni provenienti da ogni angolo d’Italia. Tra i favoriti Silvia Persico, Martina Anzini, Lisa Morzenti ed Elisa Wackermann tra le donne, Luca Colnaghi,  Ottavio Dotti Marco Costa e Andrea Berzi tra gli uomini.

LA MANIFESTAZIONE 

 I campionati Italiani in Valle Camonica, tenuta a battesimo dall’ex campione e oggi team manager Lampre Merida, Giuseppe Saronni,  dal presidente dell’Associazione Sportiva Boario, Ezio Maffi, oltre che dal gara_6_memorial_giulio_bresci_campionato_italiano_elite_14209_originalsindaco e dell’assessore allo sport di Darfo Boario Terme, Ezio Mondini e Giacomo Franzoni.  In palio anche il trofeo Lampre allievi, un dei titoli più prestigiosi per le gare giovanili. ”Ci siamo adoperati affinché questo evento potesse cadere su Darfo Boario Terme – spiega Ezio Maffi- anche perché queste sono zone di turismo e di grandi risorse, non per ultima le ormai conosciutissime Terme-. Il mio impegno e dei miei collaboratori della As Boario si affianca a quello dell’Amminstrazione Comunale, e in particolare alla disponibilità dell’Assessore allo Sport, Giacomo Franzoni che mai finiremo di ringraziare”. La rassegna tricolore è anche sinonimo di passione che avvolge la famiglia Maffi. Tutte e sei le competizioni saranno intitolate alla memoria di Augusto Maffi (padre di Ezio), un grande amico del ciclismo capace di portare in Vallecamonica tappe del Giro d’Italia, Brixia Tour, Settimana Lombarda e un’infinità di gare giovanili. “Il territorio si presta a ogni genere di percorso, e non è una caso se squadre professionistiche come Lampre Merida, tanto per fare un esempio, ogni anno si rivolgono a Darfo Boario Terme per mettere a punto la preparazione invernale.”, conclude Maffi. Un ringraziamento è di rigore anche al Comitato Regionale Lombardo presieduto da Francesco Bernardelli, che si è prodigato affinché i tricolori Giovanili fossero assegnati in Lombardia.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136