QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cevo/2 Il sindaco: quella di Marco è una tragedia inspiegabile. Lutto cittadino a Lovere

giovedì, 24 aprile 2014

Cevo – La tragedia di Cevo ha scosso le comunità della Valle Camonica e numerose sono state le attestazioni di cordoglio e vicinanza alla famiglia di Marco Gusmini, il giovane educatore rimasto vittima dell’incidente alla Croce del Papa.

L’INTERVENTO

L’allarme è scattato alle 14.17 con una chiamata degli amici alla centrale operativa del 118. Sul posto sono giunti i tragedia 2vigili del fuoco con la partenza permanente di Darfo, l’eliambulanza del 118 di Brescia, l’autoambulanza dei volontari dell’Arnica e i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Darfo, coordinati dal capitano Salvatore Malvaso.

LA DINAMICA 

La grande Croce del Papa, ideata da Enrico Job è stata realizzata nel 2005, è stata inaugurata nel settembre del 2013.  Nel pomeriggio la Croce, alta 30 metri e dal peso di circa sei quintali ieri, si è spezzata la parte alta ha colpito e schiacciato Marco Gusmini, 21 anni, figlio unico, residente a Lovere.  Il giovane con i compagni dell’oratorio di Lovere è salito fino a Cevo  e non è riuscito a mettersi in salvo quando la croce si è spezzata. La Procura di  Brescia ha aperto un’inchiesta affidata al Pm Katy Bressanelli, tra l’altro originaria della valle Camonica.

LE REAZIONI 

Sono stati annullati tutti gli eventi in programma a Cevo tra domani e domenica quando ci sarà la canonizzazione di papa Wojtyla. Lo ha ribadito il sindaco Silvio Citroni, giunto sul posto poco dopo le 16. “Una tragedia inspiegabile – ha detto il primi cittadino di Cevo – una giovane vita spezzata e tante speranze distrutte”. Il sindaco ha inoltre riferito che la struttura veniva regolarmente controllata e l’ultima manutenzione era stata eseguita prima della cerimonia di inaugurazione di settembre.

A Cevo per domenica 27 aprile, in occasione della canonizzazione dei due Papi era stato organizzato un maxi schermo e altre celebrazioni avrebbero coinvolte parrocchie e oratori.

 LUTTO CITTADINO A LOVERE

Sono state annullate le iniziative in programma nel fine settimana a Lovere: questa la decisione dell’Amministrazione comunale di Lovere che, con apposita ordinanza, ha proclamato il lutto cittadino nel giorno della celebrazione delle esequie del giovane loverese Marco Gusmini, tragicamente deceduto a Cevo nel primo pomeriggio.

“Interpretando il sentimento della popolazione - commenta Giovanni Guizzetti, sindaco di Lovere - abbiamo ritenuto doveroso proclamare il lutto cittadino per manifestare in modo tangibile e solenne il dolore del nostro paese per questa grave e inaspettata perdita che ha profondamente colpito tutta la Comunità loverese, nonché in segno di rispetto, vicinanza e di partecipazione al dolore della famiglia e per consentire iniziative di riflessione o di partecipazione alla celebrazione del funerale”.

L’ordinanza prevede inoltre l’esposizione delle bandiere a mezz’asta o abbrunate sugli edifici comunali e degli enti pubblici e la sospensione di tutte le manifestazioni ricreative aperte al pubblico, organizzate o patrocinate dal Comune, nonché l’invito a sospendere le iniziative ricreative e di intrattenimento organizzate e promosse dalle realtà della società civile loveresi nei giorni di venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 aprile 2014.

Per tale motivo, il Comitato organizzatore di “Lovere ARTS” ha deciso di annullare tutti gli spettacoli e i concerti  in programma nell’ambito dell’VIII edizione della manifestazione. Confermati invece il percorso espositivo di arti e mestieri nel borgo antico e le visite guidate alla scoperta dei luoghi di interesse storico-artistico della cittadina. La nuova Pro loco Lovere ha annullato la mostra-mercato di fiori e piante “Signora Flora” in Piazza 13 Martiri. Confermata invece la mostra di bonsai presso l’Atelier dell’Accademia Tadini e l’ANPI ha annullato il concerto dei Fratelli Sana in programma per venerdì 25 aprile in Piazzetta Gradinata Ratto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136