QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tragedia a Cevo: si spezza la Croce del Papa, giovane colpito alla testa muore poco dopo

giovedì, 24 aprile 2014

Cevo – Tragedia sotto la Croce del Papa. Un giovane, Marco Gusmini, 21enne animatore di Lovere, in gita con la parrocchia, è stato colpito alla testa ed è rimasto schiacciato nelle prime ore del pomeriggio.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri giunti sul posto la Croce si sarebbe spezzata e avrebbe colpito il giovane animatore in gita con l’oratorio dopo attimi di paura per lo scricchiolio della struttura, che poteva anche fare più vittime secondo i testimoni.

L’incidente è accaduto poco dopo le 14, sono stati subito allertati i mezzi di soccorso e sul posto sono giunti i medici del 118, l’elisoccorso da Brescia, i vigili del fuoco di Brescia e del distaccamento di Edolo, i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Breno. L’elicottero ha fatto ritorno a Brescia poco dopo le 15. Triste coincidenza: il 21enne bergamasco viveva in via Papa Giovanni XXIII a Lovere, proprio il Pontefice che domenica diventerà Santo proprio insieme a Wojtyla.

Sono in corso accertamenti su come come si sia spezzata la Croce dedicata a Papa Giovanni Paolo II. La Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta, affidata al magistrato Katy Bressanelli. Domenica prossima, in occasione della canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II, si doveva tenere la celebrazione religiosa dell’intera Valle Camonica.  tragedia 2

IL LUOGO
La Croce di Cristo Redentore dell’Uomo venne ideata dall’artista Enrico Job in occasione della visita a Brescia di Papa Giovanni Paolo II il 19-20 settembre 1998, per la commemorazione del centenario della nascita del bresciano Papa Paolo VI e della beatificazione del camuno Giuseppe Tovini. La Croce del Papa con i suoi oltre 30 metri di altezza è posta sul dosso dell’Androla a Cevo, quasi ad avvolgere la Valle Camonica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136