QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cevo: oggi il taglio del moncone della Croce del Papa. Si verifica la qualità del legno

giovedì, 19 giugno 2014

Cevo – Oggi verrà tagliato il moncone della Croce del Papa che si è spezzata improvvisamente il 24 aprile scorso ed ha ucciso Marco Gusmini di Lovere. La Croce era stata realizzata nel 1998 per la visita a Brescia di Giovanni Paolo II e reinstallata sul Dosso dell’Androla di Cevo nel 2005. Oggi sarà tagliata e i periti avranno così modo di valutare lo stato del legno e la causa che ha provocato il crollo e la morte del 21 enne di Lovere.

La Procura si avvarrà di esperti del Valsi di Firenze e ci sarà il supporto dei vigili del fuoco del disCevo tragedia 2taccamento di Darfo Boario Terme che posizioneranno l’autoscala al Dosso dell’Androla per tagliare il moncone, poi sarà trasportato in un laboratorio a Darfo Boario dove i periti avvieranno i loro rilievi. Avranno un mese di tempo per concludere la perizia.  

Sui pezzi della Croce dell’Androla verranno effettuate tutte le analisi necessarie per capire cosa abbia provocato il crollo e le condizioni del legno. Il primo esito aveva indicato che il legno era ammalorato, ma necessita di un ulteriore approfondimento. La richiesta della Procura di Brescia ai periti è trovare le cause del cedimento del legno che ha provocato la morte di Marco Gusmini. Finora sono gli 13 indagati per il crollo della croce fra pubblici amministratori, tecnici, rappresentanti e legali rappresentanti dell’associazione che ha installato l’imponente opera artistica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136