QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ceto: in municipio furto di documenti e corrispondenza con la Procura

venerdì, 28 novembre 2014

Ceto- Una vicenda ancora tutta da chiarire: dagli uffici comunali sono scomparsi alcuni documenti, tra cui lettere, delibere e ordinanze su pratiche edilizie di due e tre anni fa. Il furto potrebbe essere avvenuto su commissione visto che il primo cittadino di Ceto (Brescia), Marina Lanzetti (nella foto), ha riferito che sono stati asportati alcuni atti di un procedimento penale e la coMarina_lanzetti Cetorrispondenza con la Procura tra gli anni 2012 e 2013.

Il materiale è già stato richiesto dal primo cittadino alla Procura di Brescia, tramite un legale a cui il Comune ha affidato l’incarico, quindi l’ente locale tornerà presto in possesso della corrispondenza legata a pratiche edilizie. Nel frattempo è in corso un’indagine e il Comune, come parte offesa, sta cercando di risalire agli autori del furto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136