QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Cessato anche in Valle Camonica il periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi

sabato, 16 maggio 2015

Edolo – Cessato il periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi.Tra le aree interessate anche la Valle Camonica: la Regione Lombardia ha notificato il termine, che è scaduto tre giorni fa.Incendi 1

Pertanto, viene meno il divieto assoluto di accendere qualsiasi fuoco all’interno dei boschi o a distanza inferiore a 100 metri dai medesimi.

La comunicazione del termine del periodo è stata diffusa nei vari territori dalla Comunità Montana di Valle Camonica: termina così il periodo di grave pericolosità per gli incendi boschivi.

Il periodo faceva capo alla dichiarazione di periodo ad alto rischio di incendio boschivo per l’anno 2015, disposta con nota assessorile protocollo Y1.2015.0002719 del 02/04/2015, per l’applicazione delle norme relative alla difesa dei boschi dal fuoco contenute nella Legge quadro in materia di incendi boschivi n. 353/2000, nella Legge Regionale n. 31/2008 e nel Regolamento Regionale n. 5/2007.

LA COMUNICAZIONE DELL’ASSESSORE BORDONALI
La Regione Lombardia, nella figura dell’assessore Simona Bordonali, invita comunque tutti gli Enti in indirizzo a voler mantenere attivo, se pur con minore intensità, il proprio servizio di presidio antincendio boschivo. Particolare attenzione dovrà essere posta soprattutto in quelle aree dove il rischio siccità, accompagnato da condizioni meteorologiche particolarmente favorevoli allo sviluppo di incendi boschivi, possano determinare eventi nel periodo estivo.

Espresso l’apprezzamento ed il mio personale ringraziamento per coloro (Volontari delle squadre antincendio, personale del Corpo Forestale dello Stato, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, delle Istituzioni, delle Comunità Montane, Province, Parchi regionali e Riserve Naturali, dell’Associazione Nazionale Alpini e Volontari delle Organizzazioni) che si sono prodigati con il proprio impegno nella protezione del patrimonio boschivo lombardo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136