QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Centri del riutilizzo, 747mila euro a Comuni lombardi: fondi a Iseo e in Valsaviore

sabato, 16 dicembre 2017

Valsaviore – “Abbiamo assegnato oltre 747.000 euro a diversi Comuni, della nostra regione, che hanno partecipato al bando e che realizzeranno, sul loro territorio, i cosiddetti ‘Centri del riutilizzo’“. Lo annuncia l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Terzi, a seguito della pubblicazione del decreto che assegna le risorse a 14 Enti lombardi.

terziIL BANDO – “Il bando – spiega l’assessore regionale – aperto lo scorso luglio e chiusosi alla fine di settembre, era partito con una dotazione iniziale di 500.000 euro ma, grazie al recupero di ulteriori risorse, ha permesso di incrementare la dotazione assegnata fino a 747.208,93 euro”.

SERVIZIO PER LA CITTADINANZA – “Grazie a questi fondi – sottolinea Claudia Terzi – gli enti locali potranno realizzare i Centri del riutilizzo o ampliare quelli esistenti. Viene, infatti, finanziata la realizzazione di aree coperte o locali, che permettano di intercettare beni ancora in buono stato ed evitare cosi’ la produzione di rifiuti. L’obiettivo e’ quello di ridurre il numero dei rifiuti prodotti, costituire un servizio aggiuntivo per la cittadinanza e aumentare l’occupazione, anche di soggetti svantaggiati”.

ECONOMIA CIRCOLARE – I ‘Centri del riutilizzo ‘ sono locali o aree coperte, in cui viene effettuata la consegna, il deposito e il prelievo di beni usati, che non siano rifiuti, caratterizzati dal fatto di essere in buono stato e che possano essere riutilizzati.

“Negli anni scorsi – conclude Terzi – abbiamo gia’ emanato un bando simile, destinando circa 1 milione di euro. Un provvedimento accolto dal territorio in maniera straordinaria che abbiamo voluto replicare, in un’ottica di economia circolare. Cio’ che per alcuni e’ considerato un rifiuto, infatti, puo’ essere riutilizzato da altri con grande beneficio economico sia per le famiglie sia per gli Enti locali e, soprattutto, per l’ambiente”.

Nel dettaglio, i Comuni beneficiari, divisi per provincia, con il relativo contributo assegnato.

PROVINCIA DI MILANO:
- Mediglia (euro 33.142,27);

PROVINCIA DI BERGAMO:
- Pontirolo Nuovo (euro 70.000,00);
- Cividate al Piano (euro 69.237,43);
- Cenate Sotto (euro 5.053,12);

PROVINCIA DI BRESCIA:
- Verolanuova (euro 49.434,46);
- Manerbio (euro 21.402,09);
- Rezzato (euro 69.999,65);
- Unione dei Comuni della Valsaviore (euro 32.627,15);
- Iseo (euro 70.000);

PROVINCIA DI MANTOVA:
- Curtatone (euro 50.547,76);
- Sermide (euro 70.000);

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA:
- Vimercate (euro 65.765);

PROVINCIA DI VARESE:
- Busto Arsizio (euro 70.000);
- Caronno Pertusella (euro 70.000).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136