QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Centenario dell’entrata nella Grande Guerra: mostra a Edolo. VIDEO

lunedì, 25 maggio 2015

Edolo (Anto. Col.) –  Cerimonia dell’entrata in guerra a Edolo (Brescia) in mattinata e una mostra eccezionale sulla Grande Guerra con oltre trenta pannelli, cimeli e armi presso le scuole di via Derna. Qui tre semplici video sulla mostra nella località della Valle Camonica.

 

VIDEO 1

VIDEO 2

VIDEO 3

LE CELEBRAZIONI

E’ stata una due giorni speciale in quel di Edolo, dove si sono radunati i sindaci, le associazioni e i cittadini dell’Alta Valle Camonica per ricordare quanto accadde cent’anni fa.

A Edolo è stato un fine settimana ricco di eventi e il 24 maggio 1915, quando il Regno d’Italia dichiarò guerra all’impero austroungarico, è stato ricordato in modo solenne. Cent’anni dopo, a livello nazionale si ricorda un pezzo di storia. E in Valle Camonica gli eventi sono stati numerosi.

A Edolo la commemorazione di quell’avvenimento è stata articolata in tre giorni: l’Amministrazione guidata dal sindaco Luca Masneri ha messo a punto un ricco programma con associazioni e istituzioni locali e sicuramente la mostra tematica intitolata: “Patria: nei Loro Vent’anni”, allestita dall’Associazione Alpini in collaborazione con le associazioni Fanti e combattentistiche nella sala mostra di via Derna, ha colto nel segno.

Centinaia di persone hanno visitato la mostra con i trenta pannelli che ricordano l’entrata in guerra, poi il racconto attraverso foto inedite, cartoline inviate dal fronte e articoli di giornali dell’epoca, in particolare “La Domenica del Corriere”. Una rassegna che attraverso fotografie e documenti d’epoca ripercorre soprattutto le vicende belliche che hanno avuto come teatro i ghiacciai dell’Adamello. Al termine del percorso della mostra – allestita in via Derna – tutti i cimeli dell’epoca. La mostra rimarrà aperta fino al 31 maggio con i seguenti orari: 10 – 12.30, 16 – 22 festivi; feriali: 18 – 22.

Altri appuntamenti hanno caratterizzato la due giorni: ieri la posa di un omaggio floreale ai monumenti che ricordano i caduti, quindi la tappa al parco delle Rimembranze di Mù e ai cippi nelle altre frazioni di Cortenedolo e Vico. In serata – alle 21 – la base logistico addestrativa di via Porro c’è stato il saluto della autorità, con l’intervento storico di Marco Baggi e la proiezione del filmato ‘Le aquile dell’Adamello’.

Questa mattina la sfilata per la posa di corone sul monumento di viale Derna, che poi ha raggiunto piazzale Orobica dove alle 11 è stata celebrata la Santa Messa accompagnata dai cori ‘Baitone’ di Edolo, ‘Voci della Rocca’ di Breno e ‘Rosa camuna’ di Sellero e dalla musica della banda di Berzo Demo. La commemorazione si è conclusa nel pomeriggio, con le esibizioni della banda di Berzo Demo e dei cori .


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136