QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Centenario del bombardamento e distruzione di Ponte di Legno il 27 settembre: definito il programma delle celebrazioni

sabato, 16 settembre 2017

Ponte di Legno – Definito dall’Amministrazione comunale nei dettagli il programma della giornata celebrativa in Alta Valle Camonica: il 27 settembre a Ponte di Legno (Brescia) sarà ricordato il drammatico bombardamento e incendio di un secolo fa (clicca sulla locandina per ingrandirla).

cIl Centenario del bombardamento e della distruzione di Ponte di Legno è previsto per il 27 settembre 2017: il programma prevede alle 10 alzabandiera e deposizione della corona al monumento dedicato al bombardamento di Ponte di Legno in Piazzale Europa, mezz’ora più tardi discorsi delle autorità e inaugurazione del percorso “Pontedilegno, bombardata e risorta” in Piazza XXVII Settembre (in caso di maltempo sala Consiliare). Alle ore 11 è prevista la celebrazione della S. Messa in chiesa parrocchiale, a mezzogiorno visita alla ‘mostra del Centenario’ all’ex scuola materna Regina Elena. In serata la rievocazione dell’evento con spettacolo a cura di Luigi Ottoni (‘Quelle lacrime non piante’) in piazza XXVII settembre.

MOSTRA
L’evento arriva a conclusione di una serie di appuntamenti e manifestazioni estivi, tra cui la mostra “1917-2017, il paese in fiamme”, che tra luglio e agosto ha registrato più di 6mila visitatori.

La mostra, allestita nell’ex scuola materna di via Risorgimento a Ponte di Legno (Brescia), presenta decine di foto inedite e documenti storici, tra cui illustrazioni della Domenica del Corriere sulla località turistica dell’Alta Valle Camonica, quindi immagini del bombardamento di un secolo fa, con Ponte di Legno prima, durante e dopo la distruzione del 27 settembre 1917. Sono infine presenti materiali trovati al Montozzo e una poesia di Giuseppe Langella.

La mostra fotografica, che porta alla luce momenti cruenti della Prima Guerra Mondiale, rimarrà aperta al piano terra dell’ex scuola materna fino al 27 settembre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136