QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Celebrazioni centenario Grande Guerra in Adamello, i dettagli del progetto di legge

venerdì, 25 ottobre 2013

Passo Tonale - Un progetto di legge relativo alle commemorazione del centenario della Grande Guerra è stato depositato al Pirellone dal gruppo consiliare “Maroni Presidente”.  «Obiettivo del progetto di legge – spiega Fabio Fanetti, consigliere regionale della Lista “Maroni Presidente” – è promuovere la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, culturale, ambientale e paesaggistico, relativo agli eventi della Prima Guerra Mondiale di cui, tra il 2014 e il 2018, ricorre il centenario, riconoscendo l’assoluto valore delle vestigia del conflitto presente sul territorio lombardo, l’alto significato delle esperienze maturate in quella circostanza dalla popolazione civile e militare e ricordando le vittime del conflitto».
museo montozzo guerra
«Il progetto –prosegue il consigliere – mira, in particolare, a promuovere la valorizzazione turistica e culturale delle zone dell’Adamello, del passo del Tonale e dello Stelvio in quanto unico segmento lombardo del più vasto fronte del conflitto. Per farlo vorremmo mettere in campo attività didattiche ed educative, promuovere mostre permanenti per tutta la durata delle commemorazioni e sostenere iniziative museali anche all’aperto. Punteremo anche ad una migliore organizzazione e valorizzazione di specifici percorsi di turismo culturale, sfruttando la possibilità offerte dalla messa in rete dei soggetti pubblici e privati che, a vario titolo, sono particolarmente attivi sul tema».

Il progetto di legge prevede nello specifico «l’istituzione di un apposito comitato che si occuperà della promozione di iniziative
culturali interregionali, coinvolgendo la Provincia Autonoma di Trento, la Regione Veneto e la Regione Autonoma Friuli e Venezia Giulia, legate all’evento, ma anche – conclude Fanetti – del monitoraggio, della manutenzione, del restauro e della conservazione dei luoghi della memoria (fortificazioni, trincee, gallerie, camminamenti, cimiteri, strade militari, mulattiere, sentieri, cippi e monumenti, lapidi) e dei giacimenti culturali di natura documentale e archivistica, fotografica e cinematografica».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136