QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Parco Naquane: soluzione per l’apertura festiva. Il sindaco: “Soddisfatto, ma sorveglieremo”

sabato, 25 febbraio 2017

Capo di Ponte – Una soluzione per l’apertura festiva del Parco Naquane. Dopo la protesta della scorsa domenica di amministratori, operatori economici, cittadini, membri di associazioni, guide e archeologi, e la successiva proposta avanzata dall’Amministrazione comunale di Capo di Ponte (Brescia), il Soprintendente Giuseppe Stolfi ha scritto al sindaco Francesco Manella.Capo di Ponte Naquane

Il Soprintendente ha ringraziato l’Amministrazione comunale per la proposta, che non può essere accolta perché “servirebbe una contrattazione” e i tempi di apertura festiva si allungherebbero. La soluzione prospettata dalla Soprintendenza è inserire nel bando del Polo Regionale museale la richiesta di alcune unità da destinare per l’apertura festiva del Parco Naquane, già nel mese di marzo. Il sindaco Manella, pur rammaricandosi  per la situazione che si è creata, i danni economici e d’immagine, si è dichiarato soddisfatto per la soluzione prospettata e per uscire dall’empasse creatasi negli ultimi tempi.

In merito all’uscita dell’Amministrazione comunale dal Gic, il sindaco ha chiarito che la decisione è una conseguenza delle riunioni improduttive e per questo il Comune di Capo di Ponte ha preferito agire in proprio.

Il primo cittadino Francesco Manella si è detto soddisfatto della decisione di destinare unità per riaprire il  parco Naquane nei giorni festivi. “L’auspicio - conclude Manella – è avviare un percorso per l’apertura festiva del Parco (anche domani 26 febbraio rimarrà chiuso ndr.) già a partire dalla prossima settimana. Il nostro compito sarà sorvegliare che si realizzi il programma indicato dal Soprintendente”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136