QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Infortunio sul lavoro alla Metal Camuna di Ceto. Vittima operaio 35enne albanese

martedì, 7 luglio 2015

Ceto - Infortunio mortale sul lavoro tra Capo di Ponte e Ceto (Brescia): un operaio, 35enne, originario dell’Albania, padre di due figli, residente a Darfo Boario Terme, è morto dissanguata. CARABINIERI LARGE

La tragedia è accaduta pochi attimi prima delle 18 nei pressi di un capannone riconducibile allo stabilimento della Metal Camuna SRL, in via Nazionale, al confine tra Ceto e Capo di Ponte.

La dinamica: un pezzo di ferro ha colpito alla gola Irio Doci, albanese, padre di due figli piccoli. Il 35 enne è morto dissanguato. Il dramma si è consumato mentre la vittima forava una lastra.

Sul posto sono giunti i carabinieri di Cedegolo e Breno, i vigili del fuoco del distaccamento di Edolo, l’ambulanza dell’Arnica di Berzo Demo e l’elisoccorso giunto da Brescia.

Anche i tecnici dell’Asl Valle Camonica per capire la dinamica dell’incidente. Vani i tentativi di rianimare l’operaio. Sono in corso accertamenti dei carabinieri per ricostruire la dinamica dell’ennesimo infortunio mortale sul lavoro.

A DARFO BOARIO
Altro infortunio a Darfo Boario Terme in serata. Alle 19, in via Fadini, un uomo si è procurato un infortunio valutato da codice giallo dal personale medico accorso sul posto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136