QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Capo di Ponte: ecco il progetto di ampliamento della RSA Fondazione Fratelli Bona Onlus

giovedì, 27 luglio 2017

Capo di Ponte – Dopo quasi due anni di studio il progetto per l’ampliamento della RSA Fondazione Fratelli Bona Onlus è pronto per essere reso pubblico ed attivare in tal modo la procedura di scelta della ditta che eseguirà i lavori.

presentazioneRequisito per partecipare al bando: SOA OG1 livello II°. Sono in fase di valutazione dei progetti: alcuni dei requisiti sono un’esperienza pregressa in realizzazione di strutture socio-sanitarie, con attenzione particolare alle ditte della valle. Le ditte devono fissare un appuntamento in fondazione per ritiro materiale gara e poi hanno tempo fino al 4 settembre per presentare i progetti.

progetto4L’INTERVENTO
L’obiettivo principale di questo intervento è dotare la R.S.A. di spazi comuni più funzionali per gli ospiti che attualmente sono presenti in struttura. Dato questo presupposto, gli spazi del salone verranno triplicati predisponendo anche un accesso diretto dal giardino in modo che sia più facile entrare ed uscire dalla casa di riposo senza dover obbligatoriamente attraversare gli spazi amministrativi.

progetto2Anche la palestra verrà rivoluzionata attraverso un ampliamento e una ridistribuzione degli spazi dedicati all’attività comune e degli spazi adibiti ad interventi riabilitativi individualizzati.

Durante le valutazioni economiche per la sostenibilità dell’intervento è risultato palese per il Consiglio di Amministrazione della Fondazione la necessità di trovare delle “fonti di reddito” per poter sostenere il debito che questa operazione comporterà.

progettoCoerentemente con la nostra missione – dichiara il presidente Murachelli Faustino - , si è deciso di realizzare un ampliamento al piano 1 per nuovi 10 posti letto: sopra gli spazi del nuovo salone verrà creato un nucleo con 5 camere doppie con relativi servizi ed un nuovo bagno assistito. L’opera si concluderà con la realizzazione nel piano interato di 2 ambulatori dedicati alla fisioterapia per persone esterne alla R.S.A. e finalmente di una sala riunioni funzionale agli incontri del Consiglio di Amministrazione, del gruppo volontari e per le formazioni che vedono coinvolti il nostro personale“.

progetto3L’opera ha un costo complessivo di circa 900.000 euro e sarà finanziata con un mutuo ventennale. In questi mesi si è cercato possibilità di accedere a contributi ma, questo tipo di lavori ossia ampliamenti di strutture socio-sanitarie, non vengono più finanziati.

Questo intervento è un’opera per migliorare la RSA Fondazione Fratelli Bona Onlus e dare lustro ad un lavoro che da anni ci viene riconosciuto come di qualità. L’impegno e l’onere di cui il Consiglio di Amministrazione si è preso carico è finalizzato solo ed esclusivamente al benessere dei nostri ospiti e se è vero che la “Casa di Riposo” è una risorsa per tutta la comunità, siamo fiduciosi che anche i capontini (e non solo) condividano con noi questo percorso sostenendo la nostra attività non solo moralmente, ma anche economicamente e possano in futuro godere dei servizi e della professionalità della Fondazione Fratelli Bona Onlus“, conclude Murachelli.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136