QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Camunia Soccorso, bilancio 2016: 2330 interventi dalla sede di Darfo e 760 da Forno Allione. Colombo: “Attività senza sosta”

venerdì, 6 gennaio 2017

Darfo Boario Terme – 16 dipendenti e 154 volontari. Un anno di gran lavoro – il 2016 – e uno iniziato con numerosi interventi. In particolare l’altra notte a Borno e negli ultimi due giorni a Campolaro nella zona del vasto incendio. “E’ un periodo di attività senza sosta – spiega Raffaello Colombo, presidente di Camunia Soccorso – siamo stati impegnati su più fronti in questi giorni”.

L’inizio di gennaio è anche l’occasione per tracciare il bilancio dell’anno appena passato e i numeri sono da capogiro: Camunia Soccorso dalla sede di Darfo Boario (Brescia) ha effettuato 2.330 interventi, 760 dalla sede di Forno Allione e nell’ultimo scorcio di dicembre 6 interventi notturni a Ponte di Legno. Camunia Soccorso conta  ed aderisce alla Federazione Volontari del Soccorso, che raggruppa oltre duemila volontari a livello lombardo. “L’attività – sottolinea Raffaello Colombo – si è ampliata nel corso del 2016 con la postazione di Forno Allione e anche dalla sede storica di Darfo Boario Terme abbiamo avuto una crescite di interventi”.

raffaello-colombo-camunia-soccorso

Oltre al servizio di urgenza ed emergenza del 118, Camunia Soccorso è stata impegnata in 1100 interventi e in numerosi servizi legati allo sport. Ad esempio gare di MTB, motocross, gara del boscaiolo, oppure eventi di massa come la settimana di Bienno. “Siamo stati impegnati quotidianamente su più fronti – prosegue il presidente di Camunia Soccorso – e il servizio è stato garantito dal nostro personale: 154 volontari e 16 dipendenti. In base ad un bando regionale siamo riusciti ad assumere 16 persone, dando lavoro a persone disoccupate e residenti in Valle Camonica e questo è stato un grande risultato anche da un punto di vista sociale”.

La novità dell’ultimo mese è la copertura – secondo le richieste di Areu – di coprire il servizio 118 in Alta Valle Camonica h24. La sperimentazione è scattata a dicembre con l’alternanza settimanale di Camunia Soccorso, Arnica e Amici di Ponte di Legno. Il servizio sarà garantito di giorno – dalle 9 alle 18 dall’ambulanza di Ponte di Legno, poi dalle 18 alle 9 del giorno successivo si alternano con cadenza settimanale i volontari delle tre associazioni.

Un esperimento – quello della copertura notturna del servizio 118 – che si concluderà a Pasqua. Oltre a queste attività si inserisce l’attività di soccorso sulle piste con presenza al Passo Tonale. Sono state definite le date di presenza delle ambulanze di soccorso fino al termine della stagione sciistica. “Nella nostra attività fondamentale è la tempestività del soccorso e nella maggior parte dei casi si tratta di soccorrere persone anziane oppure feriti in incidenti. Per questo avere un’ambulanza sul posto è più facile la riuscita dell’intervento e salvare vite umane”, conclude Raffaello Colombo.

VIDEO


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136