QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Brescia, no al declassamento dell’Ufficio scolastico. Fanetti: “Governo faccia passo indietro”

mercoledì, 6 dicembre 2017

Milano – Approvata la mozione antideclassamento dell’Ufficio scolastico di Brescia. Fanetti (Lista Maroni) chiede al governo di fare un passo indietro. Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato una mozione per chiedere che Brescia torni ad essere sede “titolare” degli Uffici scolastici territoriali, revocando in tal modo il declassamento stabilito dal Ministero dell’Istruzione nella riorganizzazione operata a livello nazionale attraverso un decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale nell’aprile 2015.fanetti

Nel merito è intervenuto Fabio Fanetti, consigliere regionale bresciano del gruppo consiliare Maroni Presidente: “Sostengo quanto contenuto nella mozione, in quanto ritengo assurdo e incomprensibile il declassamento dell’Ufficio scolastico di Brescia da sede titolare a sede secondaria. L’Ufficio territoriale di Brescia – ha dichiarato Fanetti intervenendo in Aula – è secondo solamente a Milano per quanto riguarda il numero degli studenti, delle scuole e dei docenti e per la qualità dell’offerta didattica, dunque questa operazione di riorganizzazione è assolutamente ingiusta”.

“Sono soddisfatto che l’assessore regionale Aprea – ha concluso Fanetti – abbia garantito la volontà sua e della Giunta ad intervenire a livello governativo per fare in modo che la questione possa essere risolta”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136