QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Tre bracconieri camuni in trasferta in Valfurva condannati a quattro mesi di reclusione. La vicenda

mercoledì, 16 marzo 2016

Breno – Tre camuni condannati per bracconaggio dal giudice del tribunale di Sondrio. La vicenda risale a quasi quattro anni fa, quando Mauro G., 60 anni, di Breno, Alessio M., 45 anni di Piancogno e Stefano G., 32 anni, di Breno, raggiunsero la Valfurva per una battuta di caccia.

Era il 9 novembre 2012, una giornata di silenzio, quando i tre bracconieri uccisero nel Parco Nazionale dello Stelvio – una delle zone protette – due cervi e un capriolo. I tre vennero scoperti dal Corpo Forestale e degli agenti della Polizia provinciale di Sondrio e denunciati per le diverse violazioni ai regolamenti venatori regionali e del Parco.

bracconaggio 1

Sono finiti davanti al giudice monocratico del tribunale di Sondrio che li ha condannati  a quattro mesi di reclusione e seicento euro di ammenda.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136