QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Paspardo: escursionista precipita in un dirupo per 200 metri, muore 53enne di Capriolo

domenica, 6 dicembre 2015

Breno – Soccorso alpino al lavoro nella tarda mattinata per recuperare il corpo senza vita di un escursionista caduto in un precipizio in località Colombè, sul territorio di Paspardo. L’uomo, Giuseppe Moraschi, 53enne, di Capriolo, è morto.

Secondo la prima ricostruzione l’uomo è scivolato spaventosamente nel burrone per circa duecento metri durante un’escursione con un amico. L’incidente ha avElicottero, soccorsouto luogo attorno alle 11. Sul posto il personale del Soccorso alpino, i Carabinieri di Breno e i Vigili del Fuoco.

Dopo l’allerta alla centrale 112 c’è stata una mobilitazione generale e sul posto – per recuperare il corpo senza vita l’escursionista – è giunta l’eliambulanza da Brescia.

IL RACCONTO DELLA GIORNATA

Due interventi oggi per la V Delegazione Bresciana del Soccorso alpino; il primo in tarda mattinata, per il recupero del corpo di un escursionista precipitato in un canale nella zona del Monte Colombé, nel territorio del Comune di Paspardo.

Si tratta di un uomo di 53 anni di Capriolo, Giuseppe Moraschi; era in compagnia di un amico, che ha subito chiesto soccorso. Sul posto l’eliambulanza, che ha calato il tecnico di elisoccorso del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), e le squadre territoriali a supporto dell’operazione. Per l’uomo precipitato non c’è stato nulla da fare.

Un altro intervento è stato effettuato nel pomeriggio, a Villa Carcina; i tecnici della Stazioni di Valle Trompia e Valle Sabbia, otto in tutto quelli impegnati, sono stati attivati per il recupero di un uomo di 45 anni, residente in zona, caduto in una scarpata mentre era in bicicletta lungo un sentiero. Ha riportato sospette fratture agli arti inferiori. L’eliambulanza lo ha trasportato in ospedale per gli accertamenti in merito alle condizioni di salute.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136