QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Breno, siglata l’intesa tra Provincia e Comunità Montana. Potenziamento segnale Tim a Pisogne sulla Sp510

mercoledì, 29 novembre 2017

Breno – Un accordo su progetti strategici tra la Provincia di Brescia da un lato e la Comunità Montana Valle Camonica e la presentazione di un progetto di sicurezza nei collegamenti nelle gallerie della Sebina Orientale.Valzelli Mottinelli

La prima intesa è stata sottoscritta oggi a Breno (Brescia) dalla Provincia di Brescia e dalla Comunità Montana Valle Camonica: i due presidenti, Pierluigi Mottinelli e Oliviero Valzelli, hanno sottoscritto l’accordo con l’obiettivo di finanziare interventi strutturali di valorizzazione del territorio montano, salvaguardia ambientale e di sviluppo socio-economico. Il primo passo è stato la firma dell’intesa, poi si passerà ai singoli interventi che vanno dall’agricoltura montana alla tutela del fiume Oglio e i torrenti fino ad arrivare alle attività economiche e al turismo. Infatti i due presidenti hanno sottolineato l’importanza di puntare sul turismo. Pierluigi Mottinelli ha evidenziato l’impegno della Provincia di Brescia verso le Comunità Montane, stanziando importanti risorse sul triennio, inoltre la Provincia assegnerà alla Valle Camonica parte dei canoni delle centraline idroelettriche, 500mila euro l’anno per quattro anni, che saranno destinati per interventi su giovani, occupazione e turismo. In questa direzione Mottinelli punta sulla sussidiarietà tra enti locali, Provincia, Comunità Montana e Comuni.

Pisogne

Un secondo passo importante – questa volta a Pisogne (Brescia) – è stata la presentazione per la sicurezza dei collegamenti nelle gallerie. Presso il municipio (nella foto a lato) – il sindaco di Pisogne, Diego Invernici, il presidente della Provincia di Brescia, Pierluigi Mottinelli,  Massimo Maugeri della Comunità Montana di Valle Camonica e Claudio Fausti della Comunità Montana del Sebino Bresciano hanno illustrato il potenziamento del segnale TIM nelle gallerie della Sp 510. Dopo mesi di contatti con la Provincia di Brescia, ente gestore della strada, e dopo mesi di lavoro, l’Azienda ha completato il potenziamento della rete radiomobile TIM 4G. Un servizio importante anche e soprattutto in chiave sicurezza, per comunicare con l’esterno in caso di emergenza. Un intervento importante – come illustrato dal presidente Pierluigi Mottinelli – che è nell’ottica di migliorare i collegamenti e la sicurezza su una strada importante per il Sebino e la Valle Camonica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136