QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Breno: raddoppia la raccolta differenziata, calano le tariffe per famiglie e imprese

lunedì, 7 marzo 2016

Breno – La raccolta differenziata è raddoppiata e le tariffe calano. A Breno la raccolta è salita dal 38 al 70 % tra il 2014 e fine 2015 e l’Amministrazione comunale, guidata da Sandro Farisoglio, riduce le tariffe. Saranno infatti utilizzati 100mila euro di risparmi che otterrà sul costo annuo del servizio – effettuato da Valcamonica Servizi – che ammonta a circa 700mila euro. La bolletta calerà mediamente del 20 % per le famiglie, del 10 % per le attività commerciali e del 7 % per le utenze industriali euffici.

Comune Breno 1

Il Comune ha stabilito il numero di sversamenti inclusi nella quota fissa della Tari, costruita sul numero dei componenti il nucleo familiare e sulla metratura delle abitazioni, per le utenze domestiche e non. Ogni sversamento in più costerà 0,042 euro al litro (ovvero 5 euro per il contenitore da 120 e di 1,67 euro per quello da 40).

Da aprile poi ci saranno altre due novità: sarà possibile richiedere un nuovo contenitore per la raccolta delle deiezioni degli animali domestici, lettiere e traverse, con un costo per ciascuna esposizione di 0,57 euro (30 euro annui) e sarà posizionata una campana per la raccolta degli olii alimentari esausti in via Martiri, in alternativa a quella già presente nella piattaforma ecologica di Onera. Fra i Comuni che hanno attivato la puntuale in Valle Camonica dunque Breno è il primo a pubblicare le tabelle e a definire i risparmi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136