QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Breno: ecco il logo del Distretto energetico Valle Camonica-Sebino

giovedì, 1 ottobre 2015

Breno – Il Distretto energetico Valle Camonica – Sebino fa un salto di qualità.  A Breno è stato presentato il logo (nella foto sotto) del Distretto energetico di Valle Camonica, nato un anno fa dall’Incubatore d’Imprese di Cividate Camuno e sostenuto dalla Comunità Montana e dal Bim di Valle Camonica, dalla Comunità montana del Sebino bresciano e da Valle Camonica Servizi, e ora 40 tecnici del settore stanno effettuando la radiografia energetica degli edifici pubblici di 47 comuni, tutti quelli della Valle Camonica, 5 del Sebino bresciano ed il comune di Rogno.

Il tema fondamentale è il risparmio energetico del pubblico tramite un’efficieLogo distretto energeticontazione di strumenti, tecnologie, reti e sistemi di distribuzione e consumo, ma anche applicazione di criteri edilizi in grado di migliorare prestazioni energetiche con risparmio di energia. Ieri conferenza stampa per presentare un logo, che ha la funzione di rendere identificabile tre fattori: quello del Distretto energetico, quello dell’appartenenza alla Valle Camonica come valle dei segni e quello della presenza della Comunità Montana del Sebino bresciano, caratterizzata dal tema dell’acqua, del bosco, della montagna. Il logo assomma in sé, come segni, il tema del fuoco, della terra, dell’acqua e dell’aria ed è stato realizzato dal vincitore di un apposito bando. L’Ufficio Area Innovazione tecnologica della Comunità Montana di Valle Camonica è il riferimento del neonato Distretto: coinvolge gli enti pubblici dei 47 comuni aderenti e fornisce supporto tecnico, amministrativo e burocratico nello svolgimento delle pratiche per aderire ai bandi sul risparmio energetico di cui il Distretto diventa soggetto di riferimento. Le linee di intervento del Distretto energetico Valle Camonica – Sebino bresciano sono sintetizzabili in 4 progetti il cui sviluppo produrrà risparmio energetico e nuova economia. Un intervento che necessita di un grosso sostegno finanziario e la fase di incubazione ha portato anche ad individuare le fonti di finanziamento di ognuna delle 4 macroaree previste. L’indotto stimato dell’intera operazione, così come descritta, va dai 120 ai 160 milioni di euro, in grado di attivare importanti economie e occupazione già dai prossimi 2-4 anni.

DISTRETTO ENERGETICO VALLE CAMONICA E SEBINO BRESCIANO
Il ruolo degli Enti sovra comunali come la Comunità Montana è da sempre quello di gestire il territorio al di fuori dei confini amministrativi locali aggregando i Comuni/Unioni di Comuni e coordinandone azioni e progetti. In tal senso l’Unione Europea ha individuato negli enti sovra comunali gli attori principali per la diffusione ed il sostegno al all’iniziativa Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) con lo scopo di riunire i leader locali in uno sforzo volontario per contribuire al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi dell’UE in ambito di riduzione delle emissioni di gas serra attraverso politiche e misure locali che aumentino il ricorso alle fonti di energia rinnovabile, che migliorino l’efficienza energetica ed attuino programmi ad hoc volti a favorire il risparmio energetico.

Attraverso il Distretto Energetico, la Comunità Montana di Valle Camonica, in collaborazione con la Comunità Montana del Sebino Bresciano ed il Consorzio Comuni BIM di Valle Camonica, si propone la gestione efficiente e sostenibile dell’energia nel territorio della Valle Camonica e del Sebino Bresciano, attuando i Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile dei Comuni/Unioni di Comuni aderenti e creando una network che possa garantire efficentamento e sostenibilità al territorio ed al contempo generare sviluppo imprenditoriale e crescita occupazionale.

Le azioni da intraprendere sono tante e devono essere sviluppate omogeneamente sul territorio per far si che il loro impatto sia il più forte possibile: le azioni nel loro complesso, raggruppate all’interno del DISTRETTO ENERGETICO di VALLE CAMONICA e del SEBINO BRESCIANO, e solo nel loro complesso, possono generare una massa tale da rendere economicamente sostenibile l’intero progetto senza l’indubbio vantaggio dell’effetto “moltiplicatore” di Keynesiana memoria ed a tutto beneficio della micro e macro economia camuno-sebina.

Gli interventi che verranno realizzati andranno a riqualificare edifici, impianti tecnologici ed infrastrutture rendendone sostenibile la futura gestione.

COSTITUZIONE

Il DISTRETTO ENERGETICO di VALLE CAMONICA e del SEBINO BRESCIANO si è ufficialmente costituito il 17 settembre 2014 con la sottoscrizione dell’Accordo di Collaborazione con il quale 34 comuni facenti parte del territorio della Valle Camonica hanno finalizzato il percorso di sviluppo sostenibile intrapreso qualche mese prima. Ai 34 comuni poi hanno fatto seguito altri 13 ed oggi il DISTRETTO ENERGETICO di VALLE CAMONICA e del SEBINO BRESCIANO conta l’adesione di 47 Amministrazioni Comunali, affiancate dal Capofila la Comunità Montana di Valle Camonica quale Struttura di Supporto per il Patto dei Sindaci accreditata presso l’Unione Europea, la Comunità Montana del Sebino Bresciano ed il Consorzio Comuni BIM di Valle Camonica.
CAPOFILA Comunità Montana di Valle Camonica
PARTNER
Comunità Montana del Sebino Bresciano
Consorzio Comuni BIM di Valle Camonica
COMUNI
Comune di Angolo Terme
Comune di Artogne
Comune di Berzo Demo
Comune di Berzo Inferiore
Comune di Bienno
Comune di Borno
Comune di Braone
Comune di Breno
Comune di Capo di Ponte
Comune di Cedegolo
Comune di Cerveno
Comune di Ceto
Comune di Cevo
Comune di Cimbergo
Comune di Cividate Camuno
Comune di Corteno Golgi
Comune di Darfo Boario Terme
Comune di Edolo
Comune di Esine
Comune di Gianico
Comune di Incudine
Comune di Losine
Comune di Lozio
Comune di Malegno
Comune di Malonno
Comune di Marone
Comune di Monno
Comune di Monticelli Brusati
Comune di Niardo
Comune di Ono San Pietro
Comune di Ossimo
Comune di Paisco Loveno
Comune di Paspardo
Comune di Pian Camuno
Comune di Piancogno
Comune di Pisogne
Comune di Ponte di Legno
Comune di Prestine
Comune di Rogno
Comune di Sale Marasino
Comune di Saviore dell’Adamello
Comune di Sellero
Comune di Sonico
Comune di Sulzano
Comune di Temu’
Comune di Vezza d’Oglio
Comune di Vione

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136