QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Breno: nuova manifestazione in piazza del municipio degli animalisti sulla vicenda del cane Moro

sabato, 30 aprile 2016

Breno – Nuova manifestazione, questa volta organizzata solo dal “Fronte Animalista” davanti al municipio di Breno. La protesta è legata alla vicenda del cane Moro ucciso nel luglio di due anni fa, che ha tenuto banco e diviso la Valle Camonica nell’estate 2014.

La famiglia Romelli è finita sotto indagine, padre e figlio andranno davanti al giudice per maltrattamenti di animali. Nel marzo scorso la famiglia – molto conosciuta a Breno – ha partecipato al bando per la riassegnazione della gestione e l’Amministrazione comunale ha riaffidato a Giacomo Romelli la gestione della malga Bazena. Da qui la protesta del “Fronte Animalista” che aveva indetto la protesta per sabato 16 aprile, poi rinviata al pomeriggio odierno, dove un gruppo di persone si è ritrovato davanti al municipio e protestato contro l’Amministrazione comunale per la decisione di riaffidare la malga ai Romelli (nella foto l’episodio del 2014)

Cane moro ucciso

Alcuni camuni che erano in zona hanno invece difeso i Romelli e chiesto di chiudere questa vicenda che si trascina da troppo tempo. “Pagheranno il conto con la giustizia”, è stato il commento, ma tutti hanno sottolineato che la famiglia – al di là dell’episodio di due anni fa – ha sempre gestito la malga in modo impeccabile. Tra l’altro nell’ultimo bando comunale hanno prodotto una serie di documenti che attestano la gestione effettuata negli ultimi sei anni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136