QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Breno, la giunta Farisoglio ha deciso: accesso libero alla Corna Bianca

mercoledì, 29 luglio 2015

Breno - Con una delibera approvata d’urgenza la Giunta del Comune di Breno ha eliminato dall’elenco delle strade Vasp (Viabilità agro silvo pastorale) la strada comunale “Malga Cadino della Banca – Corna Bianca”. Di conseguenza, sarà possibile accedere alla Corna Bianca con i mezzi, senza bisogno di munirsi di permesso o di pagare il biglietto giornaliero.

Comune Breno 1

La decisione ha effetto immediato. Le conseguenze dunque saranno tangibili già dal prossimo fine settimana con l’utilizzo della strada da parte dei turisti.

NELLO SPECIFICO
Infatti la strada – secondo il precedente provvedimento – veniva chiusa al transito da Cadino verso la Corna Bianca, una strada molto battuta dagli escursionisti per raggiungere il rifugio Tita Secchi al lago della Vacca e il Sentiero numero Uno.

L’unico modo per arrivare alla Corna Bianca in auto era dunque di munirsi di un permesso Vasp o acquistare un ticket giornaliero. Adesso la Giunta di Breno ha deciso di eliminare questa strada comunale «Malga Cadino della Banca – Corna Bianca» dall’elenco della Viabilità agro silvo pastorale (Vasp), con la conseguenza che vi sarà il libero accesso senza bisogno di alcun permesso o dl pagamento di balzelli. La decisione è in parte legate anche a quanto avvenuto nell’ultimo week end in occasione del Pellegrinaggio in Adamello, quando alcune auto degli alpini in sosta alla Corna Bianca sono state multate di ben 172 euro perché sprovviste di autorizzazione. Le guardie ecologiche del Parco, non avvistate dell’evento, sono salite in quota ed hanno applicato il regolamento, come già accaduto in passato.

L’Amministrazione guidata da Sandro Farisoglio ha preso una decisione storica: cancellare la sanzione e togliere i vincoli alla strada, I proprietari delle auto sanzionate con un avviso di violazione hanno avuto notizia della cancellazione della sanzione dagli uffici della Comunità montana, ora arriva anche il secondo provvedimento gli escursionisti possono lasciare i loro mezzi a motore alla Corna Bianca, nei pochi posti liberi per il parcheggio, senza autorizzazioni o pagamento di ticket.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136