QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Breno: il futuro delle “Terre Alte”. Oggi convegno in Valle Camonica, le proposte di politici e amministratori

venerdì, 20 marzo 2015

Breno – Un convegno sul futuro della montagna.“Riforme e autonomia speciale: quale futuro per le Terre Alte?”. è il titolo del confronto in programma oggi – sabato 21 marzo, dalle 14.30 alle 18 – nella sala Bim della Comunità Valle Camonica di Breno (Brescia). Il convegno è moderato dal giornalista Francesco Gheza.

Sono previsti gli interventi di numerosi esponenti politici e amministratori e sarà aperto dall’onorevole Davide Caparini (Lega Nord), seguiranno l’onorevole Enrico Borghi (Pd), l’assessore  regionale Massimo Garavaglia, il sottosegretario alla Montagna, Ugo Parolo e i consiglieri regionali Stefano Bruno Galli (Lista Maroni presidente), Donatella Martinazzoli (Lega Nord), Corrado Tomasi (Pd), GianBreno-GiardinoAntonio Girelli (Pd), Dario Violi (Movimento 5 Stelle) e Fabio Angelo Fanetti (Lista Maroni presidente).

Il convegno ha come obiettivo affrontare il tema della montagna, alla luce – come anticipa Donatella Martinazzoli, consigliere regionale della Lega Nord e camuna – “dell’idea avanzata da Governatore Maroni di creare in Lombardia ‘zone di area omogenea’, ripensando il modello di governance dei territori uscendo dalla logica dei vecchi confini e identificando aree che hanno esigenze di gestione simili”. “Una grande opportunità per la Valle Camonica – prosegue Donatella Martinazzoli – che, come già successo in occasione dell’approvazione del disegno di legge di riordino del sistema sanitario, ha l’occasione di vedersi riconoscere le sue peculiarità”.

L’appuntamento di Breno sarà l’occasione per discutere sul futuro delle aree montane e della vallate e l’obiettivo sarà capire il futuro della Valle camonica, inserita in un contesto ampio, magari legato ad altre aree  e valli vicine – come Valtellina e valli bergamasche.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136