QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Piancogno e Pisogne: due stranieri arrestati dai carabinieri

giovedì, 15 ottobre 2015

Breno – I carabinieri della Compagnia di Breno (Brescia) hanno effettuato una serie di arresti. A Piancogno, i militari della stazione di Darfo Boario Terme, durante un servizio è stato arrestato per “violazione della legge sulla immigrazione”  A. D. E., 26 anni, di nazionalità marocchina, senza fissa dimora, pregiudicato, nullafacente.

Il giovane, nonostante nel marzo 2015 sia stato allontanato dal territorio italiano in seguito a provvedimento di espulsione emesso dalla questura di Brescia, è rientrato illegalmente in Italia senza che siano trascorsi i 5 anni previsti dalla legge. L’arresto è stato convalidato dalla Procura di Brescia che ha imposto allo straniero di presentarsi in questura.carabinieri spaccio cocaina

A Pisogne, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Breno hanno tratto in arresto A. S., 29 anni, di nazionalità marocchina, residente a Trescore Balneario ma, di fatto, domiciliato a Pisogne, nullafacente, pregiudicato, per “detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

Lo straniero, già attenzionato da tempo, è stato trovato in possesso, in seguito a perquisizioni domiciliari di circa 10 grammi di cocaina, nonché documenti di identità di tossicodipendenti lasciatigli in garanzia del pagamento di somme dovutegli per le forniture di stupefacenti. L’arresto e’ stato convalidato.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136