QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Breno, “Memento mori”: convegno sulle tradizioni alpine e la ritualità

sabato, 8 ottobre 2016

Breno – Un confronto aperto con studiosi sul tema delle tradizioni alpine e le ritualità. Nel pomeriggio – inizio alle 15 al Palazzo della Cultura di Breno (Brescia) si terrà un convegno su: “Memento mori. Ritualità, immagine e immaginario della morte nelle Alpi”. L’argomento della VI edizione degli Incontri per lo Studio delle Tradizioni Alpine richiama in Valle Camonica antropologi ed esperti a livello nazionale.

memento-mori-valle-camonica

Il programma prevede:

alle 15 – Saluti delle autorità e inizio convegno con la presentazione del Cortometraggio sulla Valle d’Aosta: “Il silenzio testimone del passato” di Teresa Santomarco Terrano – Videomaker

Sono previsti gli interventi su

“Il tema della morte nei laudari dei disciplini bianchi d’area alpina”, di Giacomino Ricci della Società Storica e Antropologica di Valle Camonica

“Incontro, trionfo e danza: tre temi della morte in sintesi a Clusone” di Giacomo Scandella del Circolo Culturale Baradello

“La necropoli romana di San Donato di Lamon (Belluno)” di Marisa Rigoni e Chiara D’Incà, della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso

“Il culto dei morti nell’arte rupestre della Valle Camonica” di Ausilio Priuli del Museo d’arte e vita preistorica di Capo di Ponte

Alle 18 Presentazione della  mostra (8 ottobre – 11 dicembre 2016) su “Scoperte e riscoperte di un patrimonio d’arte: opere restaurate del Museo Camuno” Filippo Piazza – Museo Camuno – CaMus.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136