QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Breno, autonomia della Valle Camonica e delle valli alpine. Ieri sera il confronto tra Mottinelli, Rossi e Galli

venerdì, 23 ottobre 2015

Breno – Un futuro incerto, l’autonomia da conquistare e comunque da costruire. E’ quanto emerso dal convegno di ieri sera presso la sala Bim di Breno, che ha visto riuniti attorno a un tavolo il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli (Pd), quindi Ugo Rossi (PATT), presidente Provincia Autonoma di Trento e Regione Trentino Alto Adige e Stefano Bruno Galli, esponente della lista Maroni presidente  e capogruppo in Regione Lombardia. Moderatore dell’incontro sul tema “Quale futuro per l’autonomia dei territori alpini” Corrado Tomasi, consigliere regionale Pd.

Un incontro bipartisan introdotto da Oliviero Valzelli, presidente del Bim e della Comuincontro Bim brenonità Montana Valle Camonica, che ha posto l’accento sulle peculiarità dei territori alpini e delle valli, quindi”occorre prestare grande attenzione”. In sala erano presenti una cinquantina tra sindaci, amministratori locali e cittadini camuni che intendevano capire dove la Valle Camonica e le altre aree alpine vanno.

Il presidente della Provincia di Brescia, Pierluigi Mottinelli, ha invece riferito della necessità di avere strumenti (legge) e risorse per valorizzare le zone alpine. “L’autonomia va sostenuta con provvedimenti ad hoc e risorse”, è quanto ha detto Mottinelli, mentre il Governatore del Trentino, Ugo Rossi, ha riferito sull’autonomia della provincia di Trento e sulla “responsabilità di governare un territorio alpino”. In Lombardia – nell’intervento di Stefano Bruno Galli – è in atto una trasformazione con un referendum  sulla Lombardia Indipendente. “Un progetto – ha detto Galli – appena iniziato che sarà affrontato nel 2016″.

Il moderatore, Corrado Tomasi, ha posto l’accento anche su alcune scelte degli ultimi mesi, in particolare la riforma sanitaria e i rischi di una penalizzazione per alcune aree montane.

Nel convegno di ieri sera sono statbreno 3i affrontati temi cari agli amministratori della Valle Camonica, tra cui l’autonomia della aree montane e delle zone di confine, alla luce anche delle riforme avviate a livello nazionale e regionale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136