QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Breno, al via i lavori di riqualificazione di viale XXVIII Aprile. Stanziati per il 1° lotto 107mila euro

martedì, 24 novembre 2015

Breno – Via ai lavori su viale XXVIII Aprile a Breno (Brescia). L’ingresso del paese camuno sarà più elegante, ordinato e meglio illuminato.

Sono partiti e sono già in avanzato stato di svolgimento i lavori per la riqualificazione urbanistica di viale XXVIII Aprile a Breno, l’arteria che dalla zona nord conduce in centro, al palazzo degli uffici e quindi in municipio. Finanziati con un contributo da circa 48 mila euro dalla Regione sui bandi dell’attrattività e con una compartecipazione del Comune di 59 mila euro (per un totale di 107 mila quale primo lotto di un progetto più generale), le opere prevedono la sistemazione del tratto compreso tra il passaggio a livello nei pressi dell’azienda Metalcam e l’incrocio con via Aldo Moro (vicino agli uffici EnelComune Breno 1), compresa la bella scalinata che conduce alla stazione ferroviaria.

L’Amministrazione comunale guidata da Sandro Farisoglio punta un consistente intervento: non si tratta solo di una riqualificazione dal punto di vista estetico e di rappresentanza, visto che la strada introduce al cuore di Breno, ma anche di una sistemazione strategica nell’ambito dei trasporti, visto che sul lato di via XXVIII Aprile ci sono sia la stazione che il deposito dei pullman: l’esigenza è rendere agevole e sicuro il transito veicolare e pedonale.

L’intervento prevede di uniformare la pavimentazione dei marciapiedi, usando i cubetti di porfido, e di rifare completamente l’impianto d’illuminazione. Lungo la via sono da sempre presenti due file di tigli, alcuni in cattivo stato di conservazione perché hanno sviluppato radici eccessivamente superficiali, che andranno eventualmente sostituiti.

Dove non esiste il marciapiede è in via di costruzione, in particolare di fronte al ristorante Giardino e nei pressi della scala della stazione. A conclusione dei lavori i marciapiedi del viale avranno uguale rivestimento e i percorsi che portano agli snodi del trasporto pubblico saranno di fatto una ramificazione del centro storico.

L’attuale obsoleto impianto di illuminazione sarà interamente sostituito sia per quanto riguarda la viabilità stradale che pedonale. La strada sarà illuminata con lampade a led, collocate sul lato destro direzione nord, eliminando così i pali presenti su entrambi i lati e interrando i cavi presenti, con una luminosità uniforme che garantirà più sicurezza.

I marciapiedi saranno illuminati dal basso a lato strada, con luce a raso lungo tutto il percorso. L’illuminazione della scala con le lampade all’interno del corrimano centrale proietterà la luce a campana per tutta la larghezza. I led consentiranno di diminuire del 50 per cento i consumi energetici e di portare i costi di manutenzione quasi a zero.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136