QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Breno, 52° Pellegrinaggio in Adamello: sfilata, celebrazioni e grande festa in Valle Camonica. FOTO

domenica, 26 luglio 2015

Breno (Al. Pa.) – Il 52° Pellegrinaggio in Adamello ha richiamato in mattinata migliaia di penne nere a Breno (Brescia) per la sfilata e la cerimonia sul piazzale del municipio. Alla giornata conclusiva dell’evento, che ieri ha visto la presenza al monte Listino di quasi mille alpini, erano presenti quattromila penne nere provenienti prevalentemente da Valle Camonica e Trentino, ma erano presenti delegazioni da ogni angolo della Lombardia, Piemonte, Veneto e Friuli.

“Questa è una grande giornata – ha detto Giacomo Cappellini, presidente della sezione Ana Valcamonica – e a Breno si rinsaldano i rapporti che legano noi alpini e che sono racchiusi nei valori che ci hanno contraddistinto da sempre”.

Dopo la “Notte verde” con migliaia di persone in piazza, negozi, bar e ristoranti aperti e al concerto del gruppo “I Luf”, in mattinata gli alpini si sono radunati nel centro storico di Breno e alle 9.15, quindi  hanno mosso i primi passi con la sfilata per la vie del paese camuno. La sfilata è stata aperta dal gruppo di Breno, quindi i sindaci della Valle Camonica con in testa il primo cittadino di Breno, Sandro Farisoglio, e il presidente della Comunità Montana, Olivero Valzelli, quindi le autorità militari, con il Maggiore Salvatore Malvaso, e i rappresentanti di Guardi di Finanza e Polizia locale, poi gli stendardi dei gruppi della Valle Camonica e del Trentino, del Pellegrinaggio in Adamello, dei diversi gruppi presenti, poi la banda di Breno che ha rallegrato con le sue note il corteo e le penne nere.

Al termine della sfilata l’adunata in piazza del Municipio e la Messa presieduta da monsignor Angelo Bazzari, presidente della fondazione Don Gnocchi, i discorsi ufficiali e al termine il tradizionale rancio alpino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136