QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Borno, notte di San Silvestro con un giovane ustionato in piazza Umberto I. Interventi a Temù e Ponte di Legno

domenica, 1 gennaio 2017

Borno – Gran lavoro nella notte da parte del 118 e dei servizi di emergenza e urgenza sul territorio camuno per soccorrere persone sotto l’effetto dell’alcol oppure ferite. Nonostante i divieti di sparare petardi o accendere fuochi d’artificio, per il pericolo di incendi vista anche la siccità, a mezzanotte la Valle Camonica si è illuminata di fuochi d’artificio riempita di spari da botti.Camunia Soccorso

A Borno (Brescia) un giovane è rimasto ustionato in piazza Umberto I mentre stava accendendo un petardo. La richiesta d’intervento è giunta all’1.43 e sul posto è giunta l’ambulanza di base della Camunia Soccorso di Darfo, che per la notte di San Silvestro, ha potenziato il servizio nelle postazioni di Darfo Boario e Forno Allione. Il 18enne è stato trasportato all’ospedale di Esine dove è stato trattenuto per accertamenti. Non è grave, Sulla vicenda sono stati anche interessati i carabinieri per le indagini del caso.

In Alta Valle Camonica – a Temù e Ponte di Legno – intervento dei volontari dell’Associazione “Amici Ponte di Legno” per soccorrere un 15enne in via Saletti a Temù per un intossicazione etilica. Il ragazzo è stato soccorso una manciata di minuti prima dell’1 e trasportato, all’ospedale di Edolo, mentre poco dopo le 3 in viale Venezia a Ponte di Legno gli stessi volontari dell’Associazione “Amici” ha soccorso una 18enne, sempre per intossicazione etilica. E’ stata trasportata all’ospedale di Edolo.ponte-di-legno-amici-50


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136