QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Borno: fuochi d’artificio e botti di fine anno, due giovani denunciati dai carabinieri. Sei persone ferite

lunedì, 19 gennaio 2015

Borno – Guai per due giovani milanesi che nella notte di San Silvestro avevano utilizzato petardi e fuochi d’artificio a Borno.

Tra l’altro si erano registrati ben 6 feriti. I carabinieri della stazione di Borno e della compagnia di Breno, in collaborazione con la Polizia Locale, a conclusione di un’attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà due cittadini italiani, di 20 anni, residenti in provincia di Milano, per i reati di lesioni personali, accensioni ed esplosioni pericolose e violazione dell’ordinanza del sindaco che vietava l’uso di fuochi d’artificio. I fatti risalgono ai festeggiamenti del Capodanno fuochi artificiali2015 a Borno nella piazza Giovanni Paolo II°, quando lo scoppio di due petardi posizionati all’interno di bottiglie di vetro, aveva causato il ferimento di sei persone del luogo, attinte dalle schegge, che avevano riportato lesioni guaribili tra i 7 e i 12 giorni. Adesso i giovani che aveva acquistato e utilizzato i fuochi d’artificio dovranno rispondere davanti alla Procura di Brescia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136