QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Berzo Inferiore, le sfide per un buon invecchiamento. I consigli del professor Squazzoni

martedì, 2 maggio 2017

Berzo Inferiore – Qualità di vita e buone relazioni, le sfide per un invecchiamento di successo. Questi temi sono stati affrontati nella serata organizzata dagli assessorati ai servizi sociali dei Comuni della Valgrigna, Berzo Inferiore, Bienno e Esine. Il programma messo a punto dalla cooperativa è articolato in tre incontri sul territorio camuno.Professor Squazzoni 1

Il primo su “Qualità di vita e buone relazioni, le sfide per un invecchiamento di successo”, ha richiamato un folto pubblico nella sala civica di Berzo Inferiore e il professor Flaminio Squazzoni ha illustrato in modo semplice temi quali invecchiamento e comportamenti da tenere.

Ha poi fornito informazioni precise su relazioni sociali e la loro qualità. “La buona qualità di vita – ha detto il professor Squazzoni – sono i presupposti per riuscire a garantire un buon invecchiamento alla popolazione, anche a quella italiana che per longevità è la seconda al mondo dopo il Giappone”. Cappellazzi-Squazzoni

L’organizzatrice della serata, Pamela Cappellazzi (a sinistra nella foto accanto al professor Squazzoni), ha ringraziato i presenti e indicato altre due serate, in programma il 5 e 22 maggio. Venerdì 5 maggio – alle 20.30 – al teatro Fè di Bienno (Brescia) si terrà la seconda serata su: “Come mantenere in forma il cervello e prevenire la demenza”. Interverrà il dottor Simone Franzoni, specialista in geriatria della Fondazione Poliambulanza di Brescia. L’ultimo incontro sarà sul benessere e sulle cure termali e si terrà ad Esine lunedì 22 maggio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136