QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Berzo Inferiore: i carabinieri hanno arrestato uno spacciatore 45enne

martedì, 11 febbraio 2014

Berzo Inferiore – Blitz antidroga. I militari della stazione di Artogne e della compagnia di Breno, a conclusione di una mirata attività contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato un 45enne, L.F., di Berzo Inferiore, già noto alle forze dell’ordine per analoghi reati. Nella circostanza, a seguito di perquisizione domiciliare da parte dei militari operanti, venivano rinvenuti nelle disponibilità 10 grammi di sostanza stupefacente tipo eroina, suddivisa in dosi; 10 grammi di sostanza stupefacente tipo cocaina, suddivisa in dosi; 2.275 euro, tre bilancini di precisione, due telefoni cellulari e varie sim, e   appunti vari relativi alla contabilità di spaccio.

Il 45enne era sospettato da tempo, considerato il via va di persone dalla

Breno carabinieri spacciosua abitazione e il fatto che, ripetutamente, era stato trovato in compagnia di tossicodipendenti della Valle Camonica. Nella mattinata odierna l’Autorità Giudiziaria, con rito direttissimo, ha convalidato l’arresto disponendo l’obbligo quotidiano di presentazione in caserma.

ALTRO BLITZ DEI MILITARI

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia, a seguito di un controllo effettuato di iniziativa sugli occupanti di un furgone Mercedes in partenza per la Moldavia, rinvenivano, nascosti in un doppio fondo del mezzo, dieci tablet di marca “Asus”, ancora inscatolati e risultati da successivi accertamenti provento di furto. Da un controllo più accurato del mezzo, i militari operanti rinvenivano all’interno di un borsone occultato sotto i sedili vari capi di abbigliamento sportivo trafugati poche settimane prima da un negozio di Vestone.

A questo punto i militari decidevano di estendere la perquisizione anche al domicilio dei due soggetti, (S.C., 43enne coniugato, pregiudicato e V.C., 19enne celibe incensurato, entrambi nullafacenti), ubicato in via Crotte a Vestrone. Tale ulteriore controllo permetteva di recuperare una bicicletta mountain bike “Bianchi” rubata a Bologna nel mese di agosto, numerose stecche di sigarette importate di contrabbando dalla Moldavia, per un peso complessivo pari a 11 chili circa e diverse buste contenenti soldi contanti, per un valore complessivo di 1.500 euro. Tutta la refurtiva,  veniva sottoposta a sequestro in attesa di essere restituita ai proprietari.

I due soggetti venivano portati in caserma, dove venivano sottoposti a fermo per i reati di ricettazione e contrabbando di tabacchi lavorati esteri, e al termine delle formalità, tradotti presso il carcere di Canton Mombello. I fermi effettuati d’iniziativa dai Carabinieri sono stati convalidati.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136