QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Berzo Demo, la sentenza sull’ex Selca slitta al 18 aprile

lunedì, 10 aprile 2017

Berzo Demo – La sentenza sull’ex Selca slitta di otto giorni. Lo sciopero degli avvocati penalisti ha fatto posticipare la lettura del dispositivo di sentenza, che vede imputati i fratelli Flavio e Ivano Bettoni. Il giudice ha aggiornato l’udienza di questa mattina alle 9 di martedì 18 aprile. selca10

Il processo ex Selca è sul traffico di rifiuti illeciti: l’accusa, condotta nelle ultime due udienze dal Pm Mauro Leo Tenaglia, ha chiesto la condanna a quattro anni per i fratelli Flavio e Ivano Bettoni, ex proprietari della Selca di Berzo Demo, anche per aver miscelato sostanze pericolose senza autorizzazioni e non aver rispettato le normative relative al trattamento dei rifiuti. Contestata inoltre la transnazionalità del reato: 23mila tonnellate di celle elettrolitiche contenenti cianuri e floruri arrivate dall’Australia e finite nell’impianto dell’azienda di Berzo Demo tra il settembre 2009 e il febbraio 2010.

Per i difensori dei due imprenditori non esiste il reato perché la “Selca era autorizzata al trattamento e il tutto è avvenuto nel rispetto delle norme”. Il Comune, difeso dall’avvocato Francesco Menini, si è costituito parte civile. Il 18 aprile ci sarà la sentenza di primo grado.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136