QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Berzo Demo, bonifica area ex Selca: Governo completerà l’opera. Caparini (Lega Nord): “Chiesto intervento urgente”

venerdì, 24 luglio 2015

Berzo Demo – Il Governo si impegna alla messa in sicurezza e alla bonifica di Forno d’Allione. L’impegno è contenuto in un ordine del giorno al decreto fallimenti presentato dal deputato leghista Davide Caparini e accolto in aula.Berzo Demo 1

Il sito ex Selca di Berzo Demo, oggi sotto inchiesta della magistratura per traffico internazionale di rifiuti, è anche stato visitato lo scorso mese dalla Commissione bicamerale di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati.

“Per evitare altri rischi all’ambiente e alla salute delle persone, occorrono interventi urgenti, anche individuando le risorse occorrenti nell’ambito del procedimento fallimentare che disporrebbe di risorse sufficienti a provvedere alla messa in sicurezza”, dice Caparini.

“Nell’ambito della conversione del decreto legge in materia di fallimenti abbiamo chiesto al governo un intervento urgente per proseguire e completare le operazioni di bonifica anche prendendo in considerazione la possibilità di inserire l’area nei siti di interesse nazionale da bonificare”.

Intanto nei prossimi giorni si saprà a quale impresa toccherà avviare i lavori alla Selca di Berzo Demo. Giacomo Ducoli, curatore fallimentare della società, ha infatti ricevuto una serie di offerte dopo il bando di gara presentato nei giorni scorsi.

I lavori riguardano la copertura in eternit da sostituire, in tutto 9 mila metri quadri. Potrebbe essere rimpiazzata da una lamiera leggera, che bloccherebbe le infiltrazioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136