QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Berzo Demo, annullata sentenza per presunta violenza sessuale

venerdì, 17 novembre 2017

Brescia – Fa discutere l’annullamento di tre sentenze al tribunale di Brescia perché non si è tenuta la Camera di consiglio. Inoltre – per lo stesso motivo – in Appello è stata cancellata la condanna a Pierluca Lecchi (6 anni e 6 mesi) e a suo fratello Francesco (un anno e 11 mesi) finiti a processo per presunta violenza sessuale su alcune ospiti di una casa famiglia gestita dai loro genitori a Berzo Demo (Brescia).

tribunale Brescia

L’inchiesta è scattata nel 2013 con la denuncia di una ragazza che aveva raccontato agli inquirenti gli episodi avvenuti in comunità, e che sarebbe rimasta vittima a soli 11 anni. Le persone coinvolte tra il 2006 e il 2013 sarebbero state otto, di cui alcune hanno testimoniato durante il processo.

Durante il giudizio di secondo grado i giudici della Corte d’Appello hanno accolto il ricorso della difesa dei due giovani perché non sarebbe infatti stato possibile dimostrare se al termine del dibattimento vi sia stata camera di consiglio e se la sentenza sia stata decisa collegialmente. L’errore tecnico è stato riconosciuto anche dalla Procura generale che nel corso della discussione in Appello ha chiesto e ottenuto l’annullamento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136