QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Berzo Demo, altri veleni nella zona dell’ex Selca. Il sindaco firma un’ordinanza con i divieti

mercoledì, 31 agosto 2016

Berzo Demo – Altri veleni e altro allarme per la popolazione camuna. La battaglia degli abitanti di Berzo Demo (Brescia) e dell’Amministrazione è arrivata a un punto di non ritorno e con cadenza quasi mensile affiorano problemi. L’ultimo in ordine di tempo è quello dei veleni che sono emersi dal terreno, sulla collina alle spalle dell’ex sito industriale dell’Ucar Carbon di Forno Allione.

Berzo Demo 1

L’Amministrazione, con in testa il primo cittadino Gian Battista Bernardi, è corsa subito ai ripari e, dopo la segnalazione, ha provveduto a far sistemare le coperture dei capannoni, con nuovo materiale, evitando la dispersione dei veleni. Ora la parola e le decisioni spettano al curatore fallimentare della Selca che dovrà anche definite l’eventuale pulizia.

Il primo cittadino Gian Battista Bernardi, sindaco di Berzo Demo, ha firmato un’ordinanza per vietare l’accesso in zona e adesso chiede di risolvere in tempi brevi la situazione che si sta trascinando da anni e con una conclusione ancora lontana, visto che il processo è ancora aperto e non in dirittura d’arrivo in tempi brevi.

In zona – oltre all’ex Selca anche nell’area ex Ucar Carbon, oggi Graftech’ ci sarebbero dei rifiuti da verificare quanto a contenuto e il sindaco Bernardi ha già assicurato che presto interverrà anche su quell’area, chiedendo controlli meticolosi alle istituzioni competenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136