QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Banconote false in Valle Camonica, arrestati dai carabinieri di Esine due romeni

giovedì, 15 maggio 2014

Esine (Al. Pa.) – Scoperto traffico di monete false in Valle Camonica. I carabinieri della stazione di Esine, a conclusione di un’attività d’indagine legata all’introduzione e all’utilizzo di monete false, hanno tratto in arresto P.D., 20enne (maschio), e M.E.F. 21enne (femmina), entrambi cittadini di nazionalità romena, domiciliati a Plemo di Esine.

Carabinieri Breno 10

L’indagine è scattata due giorni fa, quando un barista del luogo ha sporto denuncia contro alcune persone, verosimilmente di nazionalità romena, in quanto era stata dalle stesse pagata, per una consumazione, con una banconota da 20 euro, poi accertato essere falsa.

I militari dopo avere ricostruito gli eventi e fatti gli accertamenti del caso, hanno individuato a Plemo l’abitazione dove alloggiavano i responsabili. Infatti a seguito della perquisizione domiciliare veniva rinvenuta una busta contenente 79 banconote da 20 euro perfettamente contraffatte e con numeri di serie diversi, per un valore di 1.580 euro, che confrontate con quella consegnata dall’esercente, alcune risultavano avere lo stesso numero di serie (nella foto accanto la perquisizione).

Il Gip del tribunale di Brescia nel corso dell’udienza ha convalidato l’arresto dei due romeni, rinviando il processo al prossimo 29 maggio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136