QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Avanzano i lavori al Ghiacciaio Presena, demolita la vecchia seggiovia: intervista a Giacinto Delpero. FOTO E VIDEO

mercoledì, 3 agosto 2016

Passo Tonale – I lavori di completamento del ristoro a Cima Presena, l’innevamento artificiale e la nuova Capanna Presena avanzano a grandi passi. Anche in questo periodo estivo le imprese stanno lavorando e i turisti che salgono a Passo Paradiso e al ghiacciaio Presena trovano numerose novità: la vecchia seggiovia è stata demolita, al pari delle capanne di arrivo del vecchio impianto. Così il ghiacciaio sarà riqualificato e valorizzato.

Stiamo procedendo al completamento della grande opera – racconta Giacinto Delpero, presidente della società Carosello, che gestisce gli impianti del Passo Tonale sul territorio Trentino -. Abbiamo aperto il cantiere tre anni fa, con le prime opere di fondazione, lo scorso anno è stata realizzata la nuova cabinovia, e quest’anno stiamo ultimando i lavori. Abbiamo previsto 15 milioni d’investimento, 13 sono stati destinati alla realizzazione della cabinovia, gli altri 2 serviranno per l’ultima fase che è tuttora in corso“.

In cosa consiste? ”Il primo passo – prosegue Giacinto Delpero – è stato demolire la seggiovia biposto, quindi si deve proseguire con una pulizia di tutta l’area, come previsto nel progetto approvato dalla Provincia autonoma di Trento, con la demolizione di pali, linee aeree e teleferica, quindi con la sistemazione dell’area tra Passo Paradiso e la zona di Capanna Presena“.

Adesso cosa state realizzando? ”In queste settimane – prosegue Delpero – le imprese che hanno in appalto i lavori stanno realizzando l’impianto di innevamento artificiale da Passo Paradiso a Capanna Presena, poi si passerà all’impianto fino a Cima Presena. Con l’innevamento artificiale saremo in grado di anticipare l’apertura della stagione“.

Altri interventi? “Stiamo sistemando il ristoro a Cima Presena – prosegue il presidente della Società Carosello - e tutto sarà pronto entro la stagione invernale: sarà un punto importante per gli sciatori e gli escursionisti che avranno un approdo importante su un balcone che dà da un lato sulla Presenella e dall’altro sull’Adamello”.

E Capanna Presena? ”All’altezza della stazione intermedia della nuova cabinovia – spiega Delpero – sta nascendo la nuova Capanna Presena: è disposta su 200 metri quadri, su un piano il bar e ristorante self service e al piano superiore sono previste otto camere. Capanna Presena sarà gestita dalla società dei maestri di sci, che già opera nei rifugi Valbiolo e Passo Paradiso. Sarà di fatto un rifugio escursionistico, un punto di partenza per le ascensioni sulle cime delle nostre montagne e un importante punto di approdo“.

Il cantiere quando sarà smantellato?I lavori sono a buon punto – conclude il presidente della Società Carosello – e, se il tempo sarà clemente, contiamo di concludere tutto a ottobre con la chiusura del cantiere“.

Poi – già a fine ottobre – primi di novembre – inizierà una nuova era al Presena. Lo scorso anno c’è stato un primo assaggio con la nuova cabinovia, quest’anno ci saranno nuovi servizi sia per gli sciatori che per escursionisti e turisti che raggiungono le alte quote della località al confine tra Trentino e Lombardia.

VIDEO


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136