QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Valle Camonica: la Comunità Montana approva all’unanimità la richiesta di autonomia. Si attende la decisione dei 41 Comuni camuni

mercoledì, 13 maggio 2015

Breno – Il primo passo è stato compiuto in Comunità Montana, ora tocca ai Comuni decidere sulla proposta di autonomia della Valle Camonica. La riforma Delrio ha avuto il primo atto ufficiale in Valle Camonica: dopo i convegni organizzati nelle scorse settimane e che aveva visto l’adesione dei principali raggruppamenti politici, l’assemblea della Comunità Montana di valle Camonica ha affrontato la questione e chiesto autonomia, al pari di quanto deciso per le province Montane di Sondrio e Belluno.

La parola passa ai 41 Consigli comunali che ricadono sul territorio della Comunità montana della Valle Camcomunità montana vallecamonicaonica (nella foto la sede) che dovranno esprimere il loro parere. Il provvedimento punta all’autonomia della Valle Camonica nell’ambito del processo di riforma e di assegnazione di funzioni per gli enti di area vasta.

Il voto in Comunità Montana è stato unanime e adesso scatta anche la petizione popolare. Infatti il provvedimento della Comunità Montana,  insieme alle delibere dei Comuni, sarà accompagnata da una petizione popolare. La richiesta di autonomia camuna andrà presentata, dopo essere stata votata nei 41 Comuni, in Regione Lombardia e al Governo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136