QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

AttrAct, 56 Comuni lombardi per lo sviluppo economico: ci sono anche Berzo Demo e Berzo Inferiore

martedì, 25 luglio 2017

Berzo Demo – “Oltre 2,7 milioni di metri quadri di opportunita’ insediative individuate da 56 Comuni lombardi. Aree dismesse, terreni ed immobili, pubblici e privati, ma anche incentivi e facilitazioni; con un messaggio chiaro rivolto agli investitori nazionali ed internazionali e alle nostre imprese: siamo pronti ad accogliervi per aprire da noi la vostra impresa e creare qui nuove opportunita’ di lavoro, per crescere nella vostra attivita’”. parolini regioneE’ questo il primo esito del programma AttrAct, l’iniziativa di Regione Lombardia dedicata all’attrazione di investimenti promossa in collaborazione con Unioncamere Lombardia e il supporto di Promos, l’agenzia speciale della Camera di commercio di Milano. Ad annunciarlo, stamane, è l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, che ha espresso in una nota “soddisfazione per il risultato raggiunto all’interno di un percorso unico in Italia, che stiamo sostenendo con un investimento di 10 milioni di euro”.

ACCORDI PER L’ATTRATTIVITA’ – “Il prossimo passo – ha spiegato l’assessore – sara’ la firma di un vero e proprio ‘contratto’, un accordo per l’attrattivita’ tra la Regione e ogni Comune coinvolto. Nero su bianco ci sara’ in primo luogo l’impegno di accompagnare gli investitori con interventi di semplificazione, tempi certi, servizi di assistenza qualificata e incentivi economici e fiscali come, ad esempio, la riduzione di Imu, Tari, Tasi e degli oneri di urbanizzazione”.

LOMBARDIA, LUOGO IDEALE DOVE INVESTIRE – “Vogliamo che questa misura rappresenti una vera opportunita’ di sviluppo economico ed occupazionale, in tutta la Lombardia e in particolare per quelle aree che hanno subito maggiormente gli effetti della crisi, e – ha sottolineato ancora Parolini – che costituisca anche un chiaro segnale agli imprenditori per affermare che la Lombardia e’ il luogo ideale dove investire”.

ECOSISTEMA AMICO DELL’IMPRESA – “L’obiettivo di AttrAct – ha concluso Parolini – e’ infatti quello di favorire un cambiamento culturale e di creare un nuovo ecosistema amico dell’impresa, una rete di accoglienza dove la Pubblica Amministrazione non e’ vista come un ostacolo all’iniziativa imprenditoriale, ma come un fattore di efficienza in grado di facilitarla accompagnandola attraverso un cammino condiviso e molto concreto con gli stakeholder locali”.

SCHEDA

Di seguito il dettaglio delle realta’ selezionate per AttrAct.

I NUMERI – 56 Comuni in tutta la Lombardia, 113 opportunita’ insediative (76 di proprieta’ privata e 37 di proprieta’ pubblica) per un totale di quasi 2,8 milioni di metri quadri (2.482.986,50 mq la superficie delle aree e 312.564,34 mq per gli edifici).

I SETTORI – Tra le 113 proposte insediative il settore d’uso piu’ significativo e’ quello industriale (72), seguono il segmento direzionale (22), turistico (14) e quello logistico (4).

RISORSE – Per la realizzazione di AttrAct e’ stata stanziata una dotazione finanziaria complessiva pari ad euro 9.874.313. Sette milioni per il finanziamento delle proposte presentate dai Comuni e 2.874.313 per i servizi qualificati finalizzati ad accompagnare gli investitori e la promozione dei progetti. Le modalita’ di assegnazione delle risorse destinate ai Comuni, fino a 100mila euro per ogni progetto, terranno conto di criteri proporzionali in base al numero di abitanti e della valutazione degli interventi di semplificazione, di incentivazione fiscale ed economica, di assistenza all’investitore, delle caratteristiche di qualita’ e accessibilita’ delle aree.

PROVINCIA DI BERGAMO – 8 Comuni con 11 opportunita’ insediative: Bergamo (Area ex magazzini generali), Caravaggio (Area sviluppo industriale-direzionale di via Panizzardo), Cividate al Piano (Ambito produttivo-logistico Tpn1 ‘Cascinone’), Clusone (Chiostro – convitto Angelo Maj, Ecoforum), Dalmine (AT01a bosco delle attivita’ polifunzionali), San Pellegrino Terme (complesso monumentale Grand Hotel, ex-albergo Vetta), Val Brembilla (Area Salvi Bonaventura, Area ex-Tovein), Verdellino (Area posta in via Madrid angolo via Berlino).

PROVINCIA DI BRESCIA – 4 Comuni con 4 opportunita’ insediative: Acquafredda (Zona industriale est – Lotto Decumana), Berzo Demo (Area industriale/artigianale Forno Allione), Berzo Inferiore (Area Industriale ex Vibo), Pavone del Mella (AttrAct Via Einaudi).

PROVINCIA DI COMO – 4 Comuni con 9 opportunita’ insediative: Mariano Comasco (Ambito di trasformazione – AT3 – via F.lli Cervi), Olgiate Comasco (Boselli 1 – via Repubblica, Boselli 2 – via Carducci, Frasteni 1 – via Torino, Frasteni 2 – via Torino, IMTA – via Lomazzo), Rovellasca (Compendio ex Martinetta Lotto 1 e lotto 2), Vertemate con Minoprio (Comparto produttivo artigianale DO.BI.TEX S.r.l.).

PROVINCIA DI CREMONA – 5 Comuni con 14 opportunita’ insediative: Capergnanica (Area Artigianale Capergnanica AT.A01B), Casalmaggiore (Ex ospedale), Cremona (via Castelleone, Radaelli, S. Francesco, Picenengo, De Berenzani, via Riglio, via Mantova, corso Matteotti, via Ghinaglia, corso Garibaldi), San Bassano (area di trasformazione-San Bassano), San Giovanni in Croce (Area Sacchini).

PROVINCIA DI LECCO – 1 Comune con 1 opportunita’ insediativa: Bellano (ex Cotonificio Cantoni).

PROVINCIA DI LODI – 3 Comuni con 3 opportunita’ insediative: Bertonico (Polo Attract Bertonico), Casalpusterlengo (Area Cimi), Villanova del Sillaro (Ampliamento Piano Insediamenti Produttivi – P.I.P. in frazione Bargano).

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA – 3 Comuni con 9 opportunita’ insediative: Monza (Area ex Fiera, Edificio ex – Inam, Edificio via Martiri delle Foibe, Edificio viale Lombardia N. 221/via Aldina, Edificio via Casati), Verano Brianza (Programma integrato intervento ‘Cava Borgonovo’ – Verano 1, Verano 2, Verano 3), Villasanta (Building Realtek).

PROVINCIA DI MILANO – 7 Comuni con 13 opportunita’ insediative: Lainate (6 opportunita’ nel compendio immobiliare Arese-Lainate), Legnano (Area tecnocity), Mediglia (Ambito ex porcilaia), Pessano con Bornago (Area lotto TC1), Rho (Recupero ex magazzino cotone), Segrate (Ex liceo HSR, Cascina OVI), Sesto San Giovanni (Spazio Sesto).

PROVINCIA DI MANTOVA – 12 Comuni con 32 opportunita’ insediative: Asola (Benetti, Mantova Banca, Peli, Cottarelli), Canneto sull’Oglio (ex Gimpel, Faiplast, ex Fiba, Ex bambole Zanini e Zambelli), Goito (Complesso ex Convento Benedettino), Mantova (Mercato coperto – comparto San Nicolo’), Quistello (Area Campolongo, Area Canale Dugale, Area Negrini), Roverbella (4 aree edificabili – PL La Stazione), Sabbioneta (Ex casa di riposo ‘G. Serini’ della Fondazione Isabella Gonzaga onlus, La Grangia, Spalto Badesi, Villa Cantoni Marca), San Benedetto Po (Edificio a destinazione turistico ricettiva denominato ‘ex infermeria monastica’, comparto edificabile a destinazione produttiva di proprieta’ comunale denominato ‘Pip località Bardelle’, edificio a destinazione produttiva di proprietà privata denominato ‘ex Lombarda prefabbricati’, comparto edificabile a destinazione produttiva di proprieta’ privata denominato ‘area produttiva strada romana nord’), San Giacomo delle Segnate (Zona artigianale comunale), San Giorgio di Mantova (area Valdaro lotto 1, area Valdaro lotto 2, area Aecoc1 via della Liberta’ – via Divisione Acqui, Mottella Italia 3 – edificio esistente privato), Sermide e Felonica (area zona artigianale stazione Felonica), Solferino (insediamenti in zona artigianale).

PROVINCIA DI PAVIA – 4 Comuni con 11 opportunita’ insediative: Casteggio (Retraining San Gaudenzio 1 e San Gaudenzio 2), Pavia (Pip, immobile via Porta, Castello di Mirabello), Vigevano (piazzale L. Longo), Voghera (ex caserma Zanardi – magazzini via Kennedy-via Marsala, ex caserma Zanardi – lato via Marsala Ex casa di riposo, Ex caserma Zanardi – lotto 3-4, La Filanda).

PROVINCIA DI SONDRIO – 3 Comuni con 4 opportunita’ insediative: Ardenno (ex albergo Isola Masino), Sondrio (Stabile ex Cse-Mensa, Stabile ex Provveditorato), Tirano (ex Cartiera).

PROVINCIA DI VARESE – 2 Comuni con 2 opportunita’ insediative: Besozzo (La Fornace), Busto Arsizio (Piano insediamenti produttivi – Zona industriale di Sud Ovest Sacconago).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136