QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Attesi in centinaia per il 54° Pellegrinaggio degli Alpini in Adamello: il programma del weekend

venerdì, 28 luglio 2017

Ponte di Legno – Centinaia di penne nere sono attese nel weekend per il 54° Pellegrinaggio degli Alpini in Adamello. L’appuntamento è ai 2.970 metri di Passo Lagoscuro dove sabato 29 luglio alle ore 11 il Cardinale Giovanni Battista Re officerà la Santa Messa. Gli Alpini convergeranno in questo suggestivo luogo, che offre uno sguardo privilegiato su Ponte di Legno e sui ghiacciai adamellini, percorrendo i sentieri utilizzati dai soldati durante la prima Guerra mondiale. Per questa giornata è prevista l’apertura anticipata alle 6.30 della cabinovia Pontedilegno-Tonale e alle 7.00 per la cabinovia Paradiso (pass di andata e ritorno € 10 anziché € 20 per le cabinovie Paradiso e Presena tra le 7 e le 8.30). Domenica 30 luglio alle ore 11 a Ponte di Legno, presso la sede del Soccorso alpino che è comodamente raggiungibile anche a piedi lungo la pista ciclopedonale, sarà il Vescovo di Brescia a celebrare la santa Messa che verrà trasmessa in diretta da Rai1.

6 agosto, Il ghiacciaio di nessuno: “Rifiuti di trincea” con Vittorio Sgarbi

Domenica 6 agosto sarà sempre Passo Lagoscuro ad ospitare, fra i resti del villaggio militare della prima Guerra mondiale, la rassegna Il ghiacciaio di nessuno che, riprendendo il titolo di un romanzo di Marco Preti ambientato proprio sul ghiacciaio dell’Adamello, vuole portare l’arte e la musica in alta montagna. Qui, alle ore 11 di domenica 6 agosto, Vittorio Sgarbi proporrà una riflessione sulla prima Guerra mondiale leggendo “Rifiuti di trincea”, un libro dello storico Mauro Pennacchio, che prende spunto dalle lettere e dai diari di tanti giovani che furono chiamati al fronte e che l’insensatezza della guerra condusse alla follia.

Raggiungere Passo Lagoscuro è possibile mediante le cabinovie Paradiso e Presena che permettono di salire comodamente e in soli 12 minuti ai 3.000 metri di passo Presena. Da lì, passo Lagoscuro è raggiungibile in un’ora di cammino, lungo un sentiero segnalato che non presenta difficoltà di carattere tecnico.

7 agosto, Il ghiacciaio di nessuno: “Come agnelli all’altare” a cura di Luigi Ottoni

Sempre nell’ambito della rassegna Il ghiacciaio di nessuno, l’attore e regista Luigi Ottoni metterà in scena uno spettacolo che racconta la conquista del Corno di Cavento attraverso le vite parallele di due ufficiali, l’italiano Nicolò Degli Albizzi e l’austriaco Felix Wilhelm Hecht von Eleda, che si sono trovati a combattere su queste montagne cento anni fa. A metà strada tra Ponte di Legno ed il Tonale, alle ore 20 di lunedì 7 agosto un piccolo nucleo di baite ospiterà gli attori che, guidati dalla voce narrante di Ottoni, interpreteranno il fattore umano di questo particolare evento bellico e, più in generale, di tutte le guerre.

27 settembre: Centenario del bombardamento 

Esattamente cento anni fa, il 27 settembre 1917, Ponte di Legno venne bombardata dagli austriaci; la piazza dell’isola pedonale è stata battezzata Piazza XXVII Settembre proprio per ricordare questo evento. L’attore e regista Luigi Ottoni darà vita ad uno spettacolo teatrale che permetterà di rivivere i momenti di smarrimento vissuti quella sera dalla popolazione che, benché sfollata, vide consumare davanti agli occhi le proprie case e le proprie speranze. E racconterà come quelle lacrime “in parte versate, in parte trattenute, servirono a rendere feconda una volontà di ricostruzione e di sviluppo che ha portato il paese ad essere quello che è oggi”. Piazza XXVII Settembre oggi è il “salotto bello” di Ponte di Legno, che con la sua atmosfera elegante e raffinata continua a conquistare il turista in tutte le stagioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136