QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Turismo estivo: all’Aprica aperti quattro ristorazione in quota

lunedì, 15 luglio 2013

Aprica- Da circa una settimana, all’Aprica, sono aperti gli impianti di risalita di Magnolta e Palabione. Con l’inizio della stagione dei funghi anche sul versante fresco orobico il servizio è quanto mai utile agli ospiti. Anche perché lassù non solo si può andare a cercar funghi, ma anche per ammirare il panorama lungo la Gran Via del Gallo (percorribile anche con il passeggino), per visitare l’Osservatorio eco-faunistico, per respirare l’aria balsamica delle pinete e sorseggiare l’acqua delle sorgenti, per specchiarsi nei tanti laghetti, per arrampicare sulle falesie o sulla ferrata del Palabione, per affrontare più impegnative escursioni verso le cime o semplicemente per distendersi in completo relax al sole o all’ombra.trek_ristori (2)

RISTORI E IMPIANTI

I ristori, grandi e piccoli, della zona alta del comprensorio turistico orobico aperti sono Ristoro Aprica, Agriturismo La Malga Magnolta, Ristoro Pasò e Chalet Baradello. Per il Rifugio Valtellina si dovrà attendere ancora qualche mese, essendo iniziati da poco i lavori di ricostruzione.

Rispetto all’inverno manca l’apertura dell’impianto che porta al Baradello, in cima al quale, poco sotto i 2000 metri, è situato l’omonimo Chalet, regolarmente aperto. Una navetta porta dal fondovalle chi non ha voglia di salirvi a piedi o arrivarvi facendo il Sentiero Frassati.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136